Brugherio: chi era Alfonso Savignano, il bidello morto cadendo nel Villoresi
Agrate Brianza: le ricerche per l’uomo nei giorni scorsi (Foto by Michele Boni)

Brugherio: chi era Alfonso Savignano, il bidello morto cadendo nel Villoresi

Ha lavorato prima alla scuola Leonardo da Vinci di Brugherio e poi alle secondarie di San Damiano: ecco chi era Alfonso Savignano, il bidello morto cadendo nel Villoresi.

Addio al bidello Alfonso Savignano, volto storico delle scuole brugheresi, prima alle Leonardo e poi alle secondarie di San Damiano. Il 73enne, residente in via Kennedy, è morto in un terribile incidente questa settimana, precipitando nel Villoresi mentre lavorava nel suo orto, ad Agrate. La notizia ha sconvolto molti cittadini che in poche ore hanno capito che il protagonista della notizia di cronaca era prorpio lui, il bidello Alfonso.

Alfonso Savignano

Alfonso Savignano

«Non si può morire così. Una morte assurda -commentava via social uno degli amici di famiglia e vicino di casa, Domenico Cadili, brugherese- per tirare su l’acqua per bagnare l’orto se ne è andata una delle persone migliori che ho conosciuto nella mia vita, un secondo padre, un fratello maggiore, un amico di quelli veri che si vedono al momento del bisogno. Addio caro Alfonso mi mancherai e ci mancherai tantissimo». Sguardo gioviale, sorriso aperto, Savignano viene descritto da tanti come una persona solare e positiva, «una persona piena di energia, non stava fermo un attimo», sia sul lavoro, a contatto con tanti ragazzini, sia da pensionato, nonno a tempo pieno per i nipoti. D’altra parte l’inclinazione a stare tra i piccoli è questione di famiglia per i Savignano. Anche la moglie Rosanna faceva la bidella presso le scuole Leonardo dove è stata un punto di riferimento per generazioni di studenti brugheresi.

In queste ore si attende l’autopsia e si attende che la salma sia messa a disposizione della famiglia per i funerali ai quali si immagina parteciperanno in molti. Intanto i carabinieri intervenuti sul luogo dell’incidente provano anche con le testimonianze a ricostruire l’accaduto. Savignano sarebbe caduto nel canale nel tentativo di raccogliere acqua per bagnare l’orto. Poco esperto nel nuotare e sballottato sulle sponde non sarebbe riuscito a mettersi in salvo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA