Brianza, “Nidi gratis”: via alle domande per il contributo regionale, ecco dove
Monza Asilo Nido (Foto by Fabrizio Radaelli)

Brianza, “Nidi gratis”: via alle domande per il contributo regionale, ecco dove

Da giovedì 20 settembre, e per due mesi, le famiglie lombarde in possesso dei requisiti potranno presentare le domande per beneficiare della misura “’nidi gratis”. I requisiti e i Comuni di Monza e Brianza.

Da giovedì 20 settembre, e per due mesi, le famiglie lombarde in possesso dei requisiti potranno presentare le domande per beneficiare della misura “’nidi gratis”. Lo ha comunicato l’assessore Regionale alla Famiglia Silvia Piani, che ha spiegato: «Si tratta di un’iniziativa che con il presidente Fontana non solo abbiamo voluto mantenere, ma anche incrementare, arrivando a stanziare oltre 35 milioni per l’anno scolastico ’18/’19».

I Comuni di Monza e Brianza che sono stati ammessi sono: Bernareggio, Roncello, Vedano al Lambro, Bellusco, Triuggio, Bovisio Masciago, Giussano, Agrate Brianza, Muggiò, Cavenago di Brianza, Nova Milanese, Varedo, Cogliate, Ornago, Cornate d’Adda, Brugherio, Lissone, Desio, Vimercate, Misinto, Veduggio con Colzano, Cesano Maderno, Sulbiate, Carate Brianza, Mezzago, Seveso, Limbiate, Renate, Lentate sul Seveso, Lazzate, Usmate Velate, Seregno, Meda, Monza.

I requisiti: un reddito Isee ordinario 2018 inferiore o uguale a 20 mila euro; i genitori devono essere entrambi occupati o, se disoccupati, devono aver sottoscritto un “Patto di servizio personalizzato” e devono essere residenti in Lombardia. Le domande possono essere presentate solo online sul portale della Regione Lombardia, dalle 12 del 20 settembre fino alle 12 del 20 novembre, autenticandosi con la tessera sanitaria Crs (per accedere con questa modalità servono il codice pin, un lettore smartcard e l’Appost software) o con le credenziali Spid.


© RIPRODUZIONE RISERVATA