Bovisio e Monza: troppo ubriachi, 14enne e 17enne ricoverati all’ospedale
Superlavoro venerdì notte per il personale del 118

Bovisio e Monza: troppo ubriachi, 14enne e 17enne ricoverati all’ospedale

Sei interventi del personale sanitario segnalate dalla Agenzia regionale emergenza urgenza per intossicazioni etiliche, venerdì notte, in tutta la Brianza: il caso più grave a Bovisio dove un 14enne è finito in gravi condizioni all’ospedale di Garbagnate Milanese.

In una delle prime notti caldissime dell’estate brianzola, venerdì, registrati numerosi interventi da parte degli operatori del 118 per soccorrere alcune “vittime” della “movida alcolica”, soprattutto giovani e, talvolta, giovanissimi. Vedi il caso di un 14enne di Bovisio Masciago finito in codice giallo, quindi non proprio uno scherzo, all’ospedale di Garbagnate Milanese per intossicazione etilica dopo essere stato soccorso, attorno alle 22.30, in via Paganini.

Ha solo tre anni in più, 17, un altro ragazzo finito all’ospedale San Gerardo, questa volta in codice verde, a Monza, dopo aver alzato un po’ troppo il gomito durante lo spettacolo pirotecnico al parco per San Giovanni. È stato soccorso in viale Cavriga poco prima di mezzanotte.

All’1 e 24, a Albiate, in via Monfalcone, soccorso un 52enne anche in questo caso per intossicazione etilica. È stato ricoverato in codice verde all’ospedale di Carate. Quattro minuti più tardi, a Limbiate, carabinieri e ambulanza in via XXV Aprile per una aggressione: nulla di grave. Poco prima delle 2, a Seregno, un altro intervento per soccorrere un 29enne, in via Sant’Anna, anche lui reduce da una abbondante bevuta. Ancora, alle 3.11 a Limbiate, sempre in via XXV Aprile, un 23enne è stato soccorso e trasportato in codice verde all’ospedale di Garbagnate, sempre per intossicazione da alcol.

Alle 3.24, ad Agrate Brianza, ambulanza e automedica in codice rosso, oltre che i carabinieri, si sono portati in via Talete dopo una segnalazione di una violenta aggressione a una donna. Una volta sul posto, fortunatamente, hanno appurato che l’episodio era decisamente meno grave del previsto.

Alle 4.32, infine, ancora a Monza, in via Arosio, i sanitari su un’ambulanza della Croce Rossa hanno soccorso un uomo: anche lui aveva bevuto troppo ma non si è reso necessario il ricovero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA