Besana in Brianza, addio al patron della Zoccorinese Giovanni Villa: «Un genio del lavoro e dello sport»
besana: morto giovanni villa (con Popovych). FOTO da sito Federciclismo Lombardia

Besana in Brianza, addio al patron della Zoccorinese Giovanni Villa: «Un genio del lavoro e dello sport»

Besana in Brianza dice addio a Giovanni Villa, storico presidente della Zoccorinese e imprenditore che si è spento sabato all’età di 80 anni. Portò il ciclismo besanese a livello internazionale.

Addio a Giovanni Villa, storico presidente della Zoccorinese e imprenditore che si è spento sabato all’età di 80 anni, dopo aver lottato contro una lunga malattia. I funerali sono stati celebrati nel pomeriggio di lunedì 25 gennaio nella chiesa parrocchiale di Vergo Zoccorino, frazione di Besana in Brianza.

Volto noto nel mondo del pedale, Villa è stato patron della Zoccorinese tra la fine degli anni Settanta e i primi Duemila. Ebbe la capacità di portare i colori della formazione dilettantistica a livello nazionale e internazionale: tra le molte soddisfazioni agonistiche, fu memorabile la maglia di campione del mondo under 23 conquistata da Yaroslav Popovych, a Lisbona nel 2001.

A Besana in Brianza, Villa era noto anche per aver fondato nel 1955 la Siroplastin, azienda presente sul mercato italiano ed estero come produttrice di stampi per materie plastiche, stampaggio, assemblaggio e confezionamento.

Oltre che nel lavoro e nella passione ciclistica, Villa aveva riversato il proprio impegno anche a livello civile, quando tra il 2009 e il 2014 ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale nella maggioranza del sindaco Vittorio Gatti.

Proprio Gatti lo ricorda come «una grandissima persona. Generosa, disponibile, intelligente e altruista». L’attuale sindaco, Emanuele Pozzoli, parla a nome della comunità besanese: «Piangiamo un genio. Un genio del lavoro. Un genio dello sport. Un genio della solidarietà. Ciao Giovanni, grazie per tutto quel tantissimo che hai fatto».

Il Comitato lombardo della Federazione ciclistica italiana lo ha ricordato così: “Burbero ma simpatico, sempre aperto alle battute, Villa è stata una storica figura nel mondo del dilettantismo in cui ha saputo esprimere tutta la sua passione e l’affetto verso i ragazzi che adorava tantissimo. Giovanni lascia un vuoto incolmabile in quanti lo hanno conosciuto e apprezzato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA