Bellusco, consigliere leghista denunciato per aggressione a minorenni: le reazioni
Carabinieri

Bellusco, consigliere leghista denunciato per aggressione a minorenni: le reazioni

A Bellusco un uomo di 65 anni, consigliere leghista, è stato denunciato per aver aggredito dei ragazzi di 13 anni che disturbavano vicino a casa sua. “L’uso della violenza non è mai giustificato”, ha commentato il sindaco.

“L’uso della violenza non è mai giustificato”. Il presidente della Provincia Roberto Invernizzi, sindaco di Bellusco, commenta l’aggressione a un gruppo di ragazzini che ha visto protagonista un uomo di 65 anni, il consigliere leghista Fernando Biella. Tutto è successo venerdì sera. I ragazzi, di 13 anni, sarebbero stati ripresi per aver disturbato la quiete facendo scoppiare alcuni petardi: secondo la denuncia alle forze dell’ordine, Biella avrebbe tirato una testata costata a un 13enne la frattura del setto nasale e raggiunto gli altri due con dei calci.

“Appena sono stato informato dell’accaduto mi sono recato all’ospedale per capire le condizioni di salute del ragazzo e farmi raccontare cosa sia successo – ha commentato il sindaco - Preciso che non si tratta di una questione di appartenenza politica ma questo è un fatto che non doveva accadere, l’uso della violenza non è mai giustificato, ed è sempre da censurare. Ora spetterà alle autorità il compito di accertare la dinamica dei fatti. Intanto speriamo che tutti possano imparare qualcosa da questa vicenda”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA