Autotrasportatore rapinato di pc per mezzo milione a Cavenago: merce recuperata e un fermo
Una pattuglia dei carabinieri

Autotrasportatore rapinato di pc per mezzo milione a Cavenago: merce recuperata e un fermo

Brillante operazione dei carabinieri che hanno intercettato un furgone carico di refurtiva e hanno bloccato il 22enne al volante accusato di ricettazione.

I carabinieri del Comando Compagnia Carabinieri di Cassano d’Adda nel corso della mattinata di giovedì 17 settembre, a conclusione accertamenti, hanno eseguito un fermo per ricettazione nei confronti di un 22enne di origine romena senza fissa dimora. Si tratta dell’autista di un furgone con targa bulgara carico di pc rubati, nella notte, a un autotrasportatore che aveva posteggiato il suo camion a Cavenago in Brianza all’esterno di una società di logistica.

Il furgone è stato intercettato attorno alle 8.45 dai militari a Liscate. Giunto a Segrate, il 22enne al volante ha abbandonato il veicolo tentando di fuggire a piedi ma è stato prontamente bloccato. All’interno del furgone sono stati rinvenuti 347 pc portatili e 14 “case” per un valore commerciale di circa 550.000 euro. Materiale rapinato durante la notte all’autotrasportatore, il quale ha segnalato al 112 di essere stato costretto da due malviventi con volto coperto, uno armato di pistola, saliti con la forza sul suo camion, a percorrere un tratto di autostrada A58 fino a Liscate dove i due, insieme a un numero imprecisato di complici, avevano svuotato l’autoarticolato di numerosi pc, caricati su due furgoni, seguiti da un’auto, per poi dileguarsi.

La refurtiva recuperata è stata riconsegnata alla società di informatica proprietaria mentre il 22enne è stato sottoposto a fermo è associato alla casa circondariale di Milano a disposizione della autorità giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA