Asst Monza: superati i 10mila vaccini, il 12% a personale non sanitario
Monza Centro vaccinazione ospedale san Gerardo (Foto by Fabrizio Radaelli)

Asst Monza: superati i 10mila vaccini, il 12% a personale non sanitario

Superata quota diecimila vaccinazioni all’ospedale San Gerardo di Monza con una percentuale del 12% di dosi destinate a personale non sanitario.

Superata quota diecimila vaccinazioni all’ospedale San Gerardo di Monza con una percentuale del 12% di dosi destinate a personale non sanitario. L’Asst Monza ha reso noti i numeri anche in seguito alla pubblicazione di una elaborazione della Fondazione Gimbe su dati del Ministero della salute secondo cui in Lombardia il 51% delle dosi sarebbe stato destinato a personale non sanitario (40% a personale sanitario, 8% a ospiti Rsa, 1% a over 80).

LEGGI Vaccini anticovid, Moratti dà i tempi: «Dal 5 marzo Fase 1 bis, Fase 2 per over 60 dal 25-26 marzo»

“Alla data del 26 gennaio abbiamo effettuato 10.024 vaccinazioni di prime dosi, sulla base delle indicazioni della popolazione target definite dalla struttura del Commissario Arcuri per questa prima fase - ha spiegato il direttore generale Mario Alparone - Le dosi sono state così suddivise: 7186 operatori sanitari e socio sanitari, 1.230 ad operatori non sanitari, 1.608 ad ospiti ed operatori delle Rsa. La percentuale di operatori non sanitari è di circa il 12% e riguarda gli operatori amministrativi della nostra struttura e di Ats e il personale di servizio tra cui addetti alle pulizie, mensa e servizi di gestione. Tra gli operatori sanitari sono compresi gli strutturati medici e infermieri e altri operatori sanitari come interinali, liberi professionisti, specializzandi e tirocinanti universitari, Medici di Medicina generale e addetti delle Croci, personale Ats sanitario, e gli operatori di due privati accreditati”.

Chi appartiene a una delle categorie previste, dopo la prenotazione sull’app Zerocoda, può accedere all’accettazione e, dopo il controllo della corrispondenza tra le liste fornite (da Ats , Asst e Università Bicocca), al vaccino.

“Lo sforzo per raggiungere una copertura di oltre il 95% della popolazione target assegnata alla nostra azienda, è stato titanico - conclude Alparone - e dovrà continuare fino al completamento della seconda erogazione. Il mio personale sta operando senza sosta e senza risparmiarsi 7 giorni su 7, arrivando a vaccinare oltre 700 persone al giorno, dopo due ondate ed oltre 5000 pazienti Covid gestiti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA