Arcore, Bernareggio e Carnate, le forti piogge “stress test” per le vasche volano: promosse a pieni voti
Vasca Volano Arcore Brianzacque

Arcore, Bernareggio e Carnate, le forti piogge “stress test” per le vasche volano: promosse a pieni voti

Un risultato importante anche considerando che il grande serbatoio di Arcore sta per essere ultimato mentre quello più capiente, tra Bernareggio e Carnate, è ancora in costruzione.

Le forti piogge dei giorni scorsi non hanno allagato Arcore, Bernareggio e Carnate grazie alle nuove vasche volano in fase di completamento da parte di BrianzAcque. Il primo stress test è stato superato. Un risultato importante considerando che il grande serbatoio di Arcore sta per essere ultimato mentre quello più capiente, tra Bernareggio e Carnate, è ancora in costruzione. Eppure, durante le piogge torrenziali dei giorni scorsi, le due vasche di laminazione a cielo aperto, hanno già dimostrato di funzionare.

Con le recenti precipitazioni che hanno causato danni e problemi anche in Lombardia, le vasche di laminazione di Arcore, via Monte Bianco, e di Bernareggio-Carnate, all’interno del contesto dell’ area sportiva CTL3, si sono mostrate subito all’altezza della situazione, invasando acque meteoriche rispettivamente per 4.000 e 7.000 metri cubi, corrispondenti a poco meno di 1/3 del loro volume finale. Questi bacini hanno volumi che contribuiranno a contrastare gli allagamenti tipici delle aree in cui sorgono e che, con la loro conformazione, diversa dalla classica vasca volano interrata, daranno vita a due dei Parchi dell’Acqua, innovativo format di green infrastructure per la gestione delle acque piovane con la valorizzazione ambientale e paesaggistica dei luoghi, che saranno resi fruibili alla comunità.

A Bernareggio-Carnate, al momento, sono in corso i lavori di completamento delle opere complementari alla vasca, che si dovrebbero concludere nel primo trimestre 2022, mentre ad Arcore l’opera verrà aperta al pubblico nella seconda metà del mese di ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA