Anche la Pallacanestro Cantù sostiene PizzAut: cena benefica il 6 e 7 marzo
Nico Campora con i ragazzi di PizzAut

Anche la Pallacanestro Cantù sostiene PizzAut: cena benefica il 6 e 7 marzo

Per Pizzaut scende in campo anche la serie A. La Pallacanestro Cantù ha scelto di promuovere un evento in sostegno del progetto lanciato dal muggiorese Nico Acampora. Doppio appuntamento a cena il 6 e 7 marzo in compagnia di alcuni giocatori dell’Acqua San Bernardo.

Per Pizzaut scende in campo anche la serie A. La Pallacanestro Cantù ha scelto di promuovere un evento in sostegno del progetto lanciato dal muggiorese Nico Acampora per aprire una pizzeria gestita da ragazzi con autismo, affiancati da professionisti della ristorazione e della riabilitazione: l’appuntamento è con una cena benefica il 6 marzo in compagnia di alcuni giocatori della squadra all’Osteria del Boeucc a Cantù. E visto che è andata sold out in meno di dodici ore, previsto un bis il 7 marzo (alle 22).

LEGGI Il progetto Pizzaut si tiene stretta Monza: verso una città “autism friendly”

La fatica di PizzAut vede il traguardo con la prossima apertura, a fine 2019, a Cassina de’ Pecchi. E il sogno di un bis anche a Monza.

LEGGI le notizie del CittadinoMB su Pizzaut (VAI)

Mercoledì 6 marzo alle 19.30 e giovedì 7 alle 22, all’“Osteria del Boeucc”, dunque, Pallacanestro Cantù e PizzAut organizzano la cena di raccolta fondi con alcuni giocatori dell’Acqua San Bernardo e di diversi ragazzi affetti da autismo che per una sera non solo prepareranno le pizze ma faranno anche i camerieri, portando ai tavoli i vari piatti, accompagnati proprio dagli atleti biancoblù: menu fisso a 20 euro. Per info e prenotazione (obbligatoria): 342 8767988 oppure 031 7073001.


© RIPRODUZIONE RISERVATA