Agrate, nuovo peggioramento per don Radice malato di Covid: «È vivo per miracolo perché ama profondamente la vita»
Agrate don Mauro Radice (Foto by Michele Boni)

Agrate, nuovo peggioramento per don Radice malato di Covid: «È vivo per miracolo perché ama profondamente la vita»

Sono le parole di don Giorgio Porta membro della comunità pastorale durante la messa delle 10 nella chiesa parrocchiale di Sant’Eusebio. Don Mauro, dopo la tromboembolia dei giorni scorsi ha avuto anche uno pneumotorace.

Peggiorano purtroppo ancora le condizioni di salute di don Mauro Radice e la ripresa si complica. Il responsabile della comunità pastorale Casa di Betania di Agrate, Omate e Caponago, ricoverato per Covid in terapia intensiva all’ospedale di Vimercate, in questi giorni ha avuto uno pneumotorace ovvero la perdita di aria da parte di un polmone che ha rischiato di collassare. I medici attraverso tutte le manovre del caso sono riusciti a limitare questa complicanza sempre legata al Covid.

Lo pneumotorace purtroppo si va a sommare a una tromboembolia dei giorni precedenti. A dare notizia del quadro clinico del parroco è stato nella giornata di domenica 4 aprile don Giorgio Porta membro della comunità pastorale durante la messa delle 10 nella chiesa parrocchiale di Sant’Eusebio che ha detto: «don Mauro è vivo per miracolo perché ama profondamente la vita e la sua comunità e noi per aiutarlo dobbiamo pregare per lui e amarlo tanto quanto lui ama ciascuno di noi singolarmente». La situazione continua a rimanere critica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA