Agrate Brianza e Vimercate, contagi Covid in aumento
Il sindaco di Agrate Sironi: «Complice probabilmente il periodo estivo, rallenta l’andamento del numero di vaccinati».

Agrate Brianza e Vimercate, contagi Covid in aumento

Non si tratta di numeri allarmanti, dieci in più rispetto a una settimana fa, ma rappresentano evidentemente un segnale. Il sindaco di Vimercate Francesco Sartini: «Se questo andamento in crescita dovesse confermarsi saremmo di fronte ad una nuova fase rischiosa».

Aumentano i contagi Covid ad Agrate e Vimercate. dopo un periodo di continua flessione delle scorse settimane e rallentano anche le vaccinazioni. Ad aggiornare la situazione è stato direttamente il sindaco Simone Sironi- «Nel nostro Comune riscontriamo un leggero aumento delle persone positive al Covid. Ad oggi sono 12 (+7 rispetto a 10 giorni fa) – ha fatto sapere il primo cittadino -. Complice probabilmente il periodo estivo, rallenta l’andamento del numero di vaccinati. Alla data di oggi nel nostro comune sono state somministrate oltre 10.381 prime dosi (+38 al giorno) e 6.577 seconde dosi. Con la prima dose è stata raggiunta quasi il 79% della popolazione target. Se tutti siamo vaccinati, contribuiamo a fermare il Covid-19. Vacciniamoci, fermiamo il virus! Ripartiamo, insieme!».

Una condizione condivisa anche da tanti altri paesi brianzoli in queste ultime settimane. Trend simile anche a Vimercate. «Purtroppo dobbiamo registrare anche a Vimercate un aumento della diffusione del virus rispetto alla settimana scorsa. Ci aspettavamo questa dinamica, che ormai sta coinvolgendo tutto il paese. In questa settimana 5 cittadini hanno contratto il virus, mentre risultano 4 quelli guariti. Nel complesso quindi abbiamo un positivo in più, ma quello che ci preoccupa è il fatto che siamo passati da 2 nuovi positivi a 5 in una settimana – ha spiegato il sindaco Francesco Sartini -. Se questo andamento in crescita dovesse confermarsi saremmo di fronte ad una nuova fase rischiosa. Fortunatamente non si registrano neppure questa settimana decessi legati al Covid».


© RIPRODUZIONE RISERVATA