Aeb-A2a, Tiziano Mariani: «Prefetto e ministro dell’Interno sospendano il sindaco di Seregno Rossi e mandino un commissario»
LA sede seregnese di Aeb

Aeb-A2a, Tiziano Mariani: «Prefetto e ministro dell’Interno sospendano il sindaco di Seregno Rossi e mandino un commissario»

Duro attacco di Tiziano Mariani sulla vicenda Aeb-A2a: «Prefetto e ministro dell’Interno intervengano per sospendere il sindaco di Seregno Rossi».

«Mi appello al prefetto ed al ministro degli Interni, affinché facciano la loro parte in questo momento, che richiede chiarezza e per il quale le istituzioni sono chiamate a dimostrare credibilità. Se è il caso, valutando la sospensione del sindaco Alberto Rossi e la sua sostituzione con un commissario ad acta, che metta in esecuzione la sentenza del Consiglio di Stato e ripristini la legalità, nell’esclusivo interesse dei cittadini». È la sottolineatura più graffiante del comunicato stampa con cui ieri Tiziano Mariani, capogruppo consiliare di Noi per Seregno, ha fatto il punto in merito alla sentenza del Consiglio di Stato, che ha bocciato l’iter seguito per l’operazione di integrazione societaria tra Aeb ed A2A. «Continuare a non volere applicare la sentenza -ha aggiunto Mariani, riferendosi all’approfondimento legale da parte del Comune di Seregno, ancora in corso-, tra l’altro spendendo soldi dei contribuenti per ricorsi pervicaci, tesi ormai a sostenere posizioni ampiamente indifendibili, porta alla reiterazione della violazione, che è quella di non voler fare una semplice gara pubblica, che risolverebbe ogni questione. È lecito domandarsi per quali interessi si insista».

Intanto, secondo quanto appreso dall’agenzia stampa AdnKronos, la Lega avrebbe indicato il nome di Federico Freni, avvocato amministrativista romano, per l’incarico di sottosegretario al Mef, dopo le dimissioni di Claudio Durigon. Nato a Roma nel 1980, il ’tecnico’ Freni è professore di diritto amministrativo all’Università Pegaso e alla Sspl della Luiss. Freni ha fatto parte anche del collegio difensivo che ha sostenuto le ragioni di Aeb e comune di Seregno nella causa, persa, al Consiglio di Stato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA