Ad Arcore il Concorso eleganza di Gilera: sfilata e votazioni, tutti i nomi dei vincitori
Arcore concorso eleganza gilera (Foto by Michele Boni)

Ad Arcore il Concorso eleganza di Gilera: sfilata e votazioni, tutti i nomi dei vincitori

Si è svolto nel Parco della Villa Borromeo, domenica 10 ottobre. Giunto alla quinta edizione, organizzato dal Registro Storico Gilera e dal Gilera Club Arcore, è tra gli appuntamenti annuali messi in calendario dal Comitato Regionale FMI Lombardia.

Non ha tradito le aspettative il Concorso di eleganza in moto d’epoca tenutosi ad Arcore, nel Parco della Villa Borromeo, domenica 10 ottobre. Giunto alla quinta edizione, l’evento organizzato dal Registro Storico Gilera e dal Gilera Club Arcore è tra gli appuntamenti annuali messi in calendario dal Comitato Regionale FMI Lombardia presieduto da Ivan Bidorini.

Dopo le manifestazioni che si sono svolte a Tradate, Carate Brianza e Luino prima della pausa estiva, a San Pellegrino Terme e Bellagio nel mese di settembre, è stata la volta di Arcore: la cittadina brianzola che Giuseppe Gilera scelse come sede della sua Casa motociclistica ha ospitato, infatti, l’ultimo Concorso previsto nel 2021. 53 gli iscritti, che durante la mattinata hanno sfilato davanti alla giuria, tecnica e popolare, indossando abiti in sintonia con il modello e l’anno di costruzione del proprio mezzo.

Mise di tutto rispetto sia per gli uomini, sia per le donne, davvero impeccabili nei loro indumenti d’antan.Concluse le iscrizioni, la manifestazione è entrata nel vivo a partire dalle 10, quando tutti i conduttori e i loro eventuali passeggeri hanno percorso le strade cittadine scortati dai volontari della Protezione civile. Il corteo di moto ha fatto tappa, dapprima, presso la ‘Collezione museale della macchina per cucire’ realizzata da Giuseppe Brioschi e, in seguito, presso il punto vendita di Arcore di Collis Cantina Veneta, dove ogni conduttore ha potuto ritirare il gadget riservato ai partecipanti offerto dai gestori Daniela Maccione e Danilo Gandini: una bottiglia di Vino Spumante Soave Doc Brut e una penna con il logo Gilera, quest’ultima realizzata dal Registro Storico.

Al termine del giro cittadino, scendendo dalle Scuderie della Villa Borromeo lungo il vialetto sterrato, ogni iscritto è stato introdotto dallo speaker Vittorio Crippa e si è sottoposto al giudizio della giuria presieduta da Paolo Morandi del Comitato Regionale FMI Lombardia.

Queste le valutazioni espresse da Morandi e dagli altri quattro membri della giuria, ovvero Marco Riccardi, Alberto Pasi, Giancarlo Mondonico e Antonella Sala.

Sottocanna: primo classificato Mario Cimino su Triumph MPH P 500 del 1926, secondo Andrea Ceresa su Moto Guzzi Sport 14 500 del 1930 e terzo Roberto Boracchi su Monet Goyon 147 ZA 150 del 1927; Epoca: primo classificato Paolo Pasquina su Moto Guzzi S 500 del 1936, secondo Carlo Redaelli su Moto Guzzi GTS 500 del 1939 e terzo Roberto Mandelli su Gilera 220 Sirio del 1934; Storiche: primo classificato Federico Rognoni su Gilera Saturno 500 del 1956, seconda Paola Elena Valtorta su Innocenti Lambretta 125 D del 1952 e terzo Francesco Gavazzeni su Mosquito BMG 49 del 1951; Classiche: primo classificato Roberto Pozzi su Honda 750 Tour del 1974, secondo Eligio Fumagalli su BMW R50/2 500 del 1963 e terzo Gilberto Ventura su Honda CB 750 Four K1 del 1971; Fuoristrada: primo classificato Camillo Mignanego su Gilera 98 Regolarità Fuoristrada del 1963, secondo Raffaele Corbetta su Rond 50 del 1973 e terzo Luigi Vertemati su Gilera 6 Giorni Camerino 125 del 1974; Sidecar: primo classificato Maurizio Girola su Gilera VL 500 Sidecar del 1937, secondo Giancarlo Beretta su Gilera Saturno 500 Sidecar del 1948 e terzo Alessio Novello su Moto Guzzi Astore 500 del 1950. Militari: primo classificato Carlo Vertemati su Moto Guzzi Superalce 500 del 1956, secondo Moreno Lomartire su Gilera B300 del 1958 e terzo Giovanni Segnizzi su Moto Guzzi Airone 250 del 1956.

Il partecipante più votato dalla giuria popolare è stata Elena Mattavelli su Gilera 98 Giubileo del 1960, mentre il più votato dalla giuria tecnica, vincitore quindi del ‘Best of Show’, è stato Angelo Rossi su BSA 500 Sidecar del 1932. Premi speciali, intitolati alla memoria di Nino Brioschi, Eugenio Savoldelli, Egidio Passoni e Michele Cantù, sono stati rispettivamente consegnati a: Francesco Gavazzeni (premio fedeltà Gilera), Alessio Bertagnolli (partecipante più giovane con i suoi 17 anni), Fabrizio Vallimberti (partecipante proveniente da più lontano, sopra Luino) e Moto Club Carate Brianza (gruppo più numeroso).

Un ringraziamento sentito è stato infine rivolto dai presidenti Massimo Lucchini Gilera (del Registro Storico Gilera) e Giancarlo Mondonico (del Gilera Club Arcore) a tutte le persone intervenute, che hanno animato una splendida giornata all’insegna dell’intramontabile passione per le moto d’epoca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA