A Solaro il funerale di Martina Luoni: «Le sue parole hanno fatto centro»
Una folla di amici e conoscenti l'ultimo saluto a Martina Luoni (Foto by Diego Marturano)

A Solaro il funerale di Martina Luoni: «Le sue parole hanno fatto centro»

Giovedì a Solaro il funerale di Martina Luoni, 27 anni, protagonista nei mesi scorsi di una campagna di sensibilizzazione per l’accesso alle cure ai malati oncologici anche durante l’emergenza sanitaria. Per lei palloncini rosa e tanta commozione.

La folla si è sciolta in un applauso solamente alla partenza del carro funebre. Prima nessuno è riuscito a dire o fare nulla, paralizzati tutti dalla commozione per una vita spezzata così presto. Quella di Martina Luoni, 27 anni, di Solaro, protagonista nei mesi scorsi di una campagna di sensibilizzazione per l’accesso alle cure ai malati oncologici anche durante l’emergenza sanitaria, lei che da tre anni lottava contro il cancro, lei che aveva deciso di metterci la faccia per le persone nella sua stessa condizione.

LEGGI Addio a Martina Luoni, lottava contro il cancro e diventò testimonial anti-Covid

Una folla di amici e conoscenti l'ultimo saluto a Martina Luoni

Una folla di amici e conoscenti l'ultimo saluto a Martina Luoni
(Foto by Diego Marturano)

Il ricordo è stato affidato al parroco don Giorgio Guidi («Con la sua schiettezza disarmante con cui condivideva verità dolorose, ci ha annunciato tanto. L’ha fatto senza creare in noi tristezza o paura, anzi, incoraggiava sempre»), ad una lettera della famiglia («Siamo stati sommersi da innumerevoli messaggi, segno che le parole di Martina hanno fatto centro») e al racconto dell’ultima vacanza con un’amica.

Al termine della cerimonia, sul sagrato della chiesa sono stati fatti volare decine di palloncini rosa ed uno a forma di lettera M dagli amici e dai colleghi della palestra in cui lavorava. Presente a rappresentare le istituzioni, oltre al sindaco di Solaro, il sottosegretario con delega ai Rapporti con le Delegazioni Internazionali Alan Christian Rizzi, come simbolo di vicinanza della Regione che l’aveva insignita della Rosa Camuna a maggio.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Martina Luoni (@marty_luoni)


© RIPRODUZIONE RISERVATA