A Seregno scatta l’abbonamento per il ritiro a domicilio degli sfalci verdi:  da 70 a 150 euro l’anno
Raccolta di foglie secche a Seregno

A Seregno scatta l’abbonamento per il ritiro a domicilio degli sfalci verdi: da 70 a 150 euro l’anno

Il Comune di Seregno ha deciso di introdurre l’abbonamento per il ritiro a domicilio degli sfalci verdi: da 70 a 150 euro l’anno.

A Seregno, se si vuole usufruire del servizio di smaltimento a domicilio della frazione verde, si dovrà sottoscrivere un abbonamento. Secondo quando deciso dalla giunta comunale, rami, foglie e sfalci di prato raccolti nel proprio giardino, ferma restando la possibilità di tutti i cittadini di conferirli personalmente e gratuitamente verdi in piattaforma ecologica, da marzo saranno prelevati dagli operai di Gelsia ambiente direttamente a casa sottoscrivendo un abbonamento di 70 euro l’anno. Il servizio sarà programmato su interventi quindicinali (nella giornata del lunedì) da marzo a novembre.

Nel costo dell’abbonamento è compreso anche il comodato d’uso dell’apposito bidone carrellato da 240 litri. La tariffa diventa di 110 e di 150 euro se i bidoni utilizzati sono due o tre. Nei prossimi giorni, Gelsia Ambiente provvederà ad informare la cittadinanza, anche tramite la propria applicazione G-App, scaricabile su tutti gli smartphone.

Luigi Pelletti, assessore alle Politiche ambientali, commenta così la decisione presa dall’esecutivo Rossi: «La raccolta a domicilio della frazione verde rappresenta per i nostri cittadini un importante miglioramento del servizio: il ritiro è programmato ed i contenitori sono rigidi e di maggiore capacità rispetto agli attuali sacchi verdi. Questa modalità, che da più parti ci veniva sollecitata, è rivolta a coloro che sono proprietari di giardini di medie e di grandi dimensioni e provvedono direttamente alla manutenzione degli stessi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA