A Seregno i funerali di monsignor Luigi Schiatti: chiesa gremita, quaranta sacerdoti a concelebrare la messa
La benedizione della salma da parte dell'arcivescovo monsignor Bertoldi (foto Volonterio)

A Seregno i funerali di monsignor Luigi Schiatti: chiesa gremita, quaranta sacerdoti a concelebrare la messa

Una basilica San Giuseppe gremita di fedeli ha assisto sabato mattina alle esequie di monsignor Luigi Schiatti, 85 anni, storico rettore del Collegio Ballerini di Seregno. Messa presieduta dall’arcivescovo Piergiorgio Bertoldi, ex studente del Ballerini e oggi nunzio apostolico in Mozambico.

Una basilica San Giuseppe gremita di fedeli, ha assisto sabato mattina, alle 10, alle esequie di monsignor Luigi Schiatti, 85 anni, che si era spento mercoledì 8 settembre nella casa di riposo di Paderno Dugnano, dov’era ricoverato dal 30 agosto. La liturgia di suffragio è stata presieduta dall’arcivescovo monsignor Piergiorgio Bertoldi. A concelebrare con lui all’altare c’erano quaranta sacerdoti, tra cui il prevosto di Seregno monsignor Bruno Molinari e il vicario episcopale monsignor Luciano Angaroni.

Monsignor Bertoldi, 58 anni, attualmente è nunzio apostolico in Mozambico e prima ancora in Burkina Faso e Niger. L’arcivescovo Bertoldi ha frequentato il liceo classico al collegio Ballerini. L’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini nella lettera di saluto e ringraziamento a don Schiatti, letta dal vicario episcopale monsignor Angaroni ha scritto tra l’altro: “Desidero condividere la preghiera e i sentimenti di coloro che hanno conosciuto, amato e stimato monsignor Schiatti. Molti gli sono riconoscenti per una parola che li ha personalmente aiutati nel colloquio confidenziale e nella confessione. Ha aiutato molti a trovare conforto, ad assumere responsabilità, a percorrere le vie del Signore per portare a compimento la propria vocazione. Tutti gli siamo grati per la sua testimonianza di educatore gentile e autorevole, sapiente e paziente e per il suo ministero di prete fedele e lieto. Entra ora nella visione del Signore che ha amato e servito tutta la vita e contempla Dio così come egli è dopo averlo a lungo contemplato nel segno dell’eucaristia”.

In un passo dell’omelia l’arcivescovo Bertoldi ha detto: “Don Luigi continua ad essere in mezzo a noi, intercedi per le persone che hai accompagnato e seguito. Sui loro volti c’è un velo di tristezza ma lui è nella gioia. Il Signore faccia sì che la sua speranza si realizzi quella di incontrare il patriarca Paolo Angelo Ballerini, i suoi compagni di classe tra cui il cardinal Corti”.

Monsignor Luigi Enrico Schiatti, è stato un grande educatore dalle aperture importanti. Per 36 anni, dal 1974 al 2010, è stato rettore del collegio arcivescovile Paolo Angelo Ballerini, dove risiedeva sino all’agosto scorso, ma anche presidente della fondazione Ronzoni-Silva, la scuola materna di via Toti. Due strutture che portava nel cuore e che considerava la sua seconda famiglia.

All'altare maggiore della basilica san Giuseppe messa esequiale concelebrata da quaranta sacerdoti ( foto Volonterio)

All'altare maggiore della basilica san Giuseppe messa esequiale concelebrata da quaranta sacerdoti ( foto Volonterio)

Dal 2003 al 2006 ha ricoperto anche il ruolo di rettore del collegio Pio XI di Desio. Prima di approdare al Ballerini, dal 1959 al 1965 è stato professore al seminario di Seveso e successivamente dal 1965 al ’74, in quello di Venegono Inferiore. Dal 18 marzo 1995 era Cappellano di Sua Santità.

Il collegio Ballerini deve alla sua decisione e forte volontà, la creazione, 33 anni fa, dell’istituto alberghiero. A giudicarlo a distanza è stato un atto di grande lungimiranza, coraggio e avvedutezza sul futuro, tanto da anticipare i tempi sul declinare del liceo classico, chiuso definitivamente nel 2012. Nel 1975 aveva aperto il liceo scientifico e nel 1976 aveva compiuto il grande passo di aprire le iscrizioni anche alle ragazze. È stato un sacerdote ambrosiano convinto, di provata fede e di grande devozione. Ha accompagnato tante giovani alla vita religiosa di clausura e diversi giovani al sacerdozio. La sua salma riposa nel camposanto maggiore di via Reggio a Seregno, nella cappella dei sacerdoti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA