A Monza arriva Nemo, il parco giochi che non esclude nessuno
Il piccolo Nemo con suo padre

A Monza arriva Nemo, il parco giochi che non esclude nessuno

Tra un anno nel quartiere Cazzaniga di Monza il primo parco giochi che non esclude nessuno: si chiamerà Nemo, come il pesciolino ideato da Pixar. Sarà realizzato tra un anno.

Porterà il nome di Nemo, il pesciolino con una pinna poco sviluppata ideato da Pixar per raccontare che le differenze non esistono e che la disabilità fa parte della vita di tutti: è il primo parco di Monza ideato per essere totalmente inclusivo. O meglio, per non escludere nessuno.

Sarà realizzato tra un anno tra via Donizetti e via Clementi e occuperà 1.817 metri quadri di superficie nel quartiere di Cazzaniga. “L’intervento è inserito in un progetto di edilizia residenziale per il quale l’amministrazione comunale – si legge in una nota del municipio - ha chiesto al privato (che preferisce restare anonimo) di progettare e realizzare questa speciale opera a titolo gratuito per la città.

Il progetto del parco Nemo a Monza

Il progetto del parco Nemo a Monza

«Lo considero un gesto di grande attenzione e di profonda sensibilità che spero costituisca una best practice di riferimento da seguire nella nostra città», ha voluto sottolineare l’assessore all’urbanistica Martina Sassoli. E allora le strutture per giocare (giochi a molla, giostra girotondo, altalene e una torretta con rampe e scivoli e pavimentata con caucciù riciclato) in mezzo ad aceri, faggi, tigli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA