XI e Biden a colloquio durante le nuove tensioni su Taiwan

La chiacchierata di giovedì tra il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo omologo cinese Xi Jinping sarà la prima in quattro mesi, secondo un funzionario statunitense citato dall’Associated Press (AP).

L’incontro è previsto prima del viaggio a Taiwan del presidente della Camera Nancy Pelosi, che ha riacceso le tensioni tra Washington e Pechino su Taiwan.

L’AP ha riferito che i colloqui tra Biden e Xi potrebbero riguardare anche il programma nucleare della Corea del Nord, i disaccordi tra Pechino e Washington sul conflitto russo in Ucraina, gli sforzi per rilanciare l’accordo sul nucleare iraniano sotto l’amministrazione Biden e lo stato di avanzamento della revisione da parte dell’amministrazione statunitense delle dure tariffe imposte alla Cina dall’amministrazione Trump.

Il portavoce della Casa Bianca per la sicurezza nazionale John Kirby ha dichiarato martedì. “Esistono problemi di tensione a questo proposito. Tuttavia, ci sono altre aree in cui, a nostro avviso, la cooperazione non è solo concepibile ma anche necessaria, come ad esempio la questione del cambiamento climatico, che ha un impatto significativo.”

La risposta del mercato

Nonostante il rialzo dei futures sull’S&P 500, il sentimento di rischio è ancora debole a causa delle preoccupazioni per l’incontro Xi-Biden e per la decisione della Fed.

Al momento della stesura di questo articolo, le scommesse aggressive sulla stretta da parte della RBA si stanno allentando a causa dei dati sull’inflazione australiana del secondo trimestre che non hanno entusiasmato, e l’AUD/USD sta subendo una notevole pressione di vendita intorno a 0,6920.