Stefan Berger, il comitato del Parlamento UE per la legislazione MiCA sulle criptovalute, vende un paio di slides come NFT

Stefan Berger, incaricato di facilitare l’avanzamento del pacchetto normativo MiCA dell’UE, ha proposto uno sforzo estivo per incoraggiare la tokenizzazione, che descrive come “pionieristica per il mondo come lo fu la nascita del mercato azionario nel XVII secolo”.

La trovata di Stefan Berger sulla NFT ha fatto seguito a un grande passo avanti nella creazione di leggi paneuropee sulle criptovalute.

All’inizio di luglio, i principali attori degli intricati organismi di regolamentazione dell’Unione hanno concordato di adottare il MiCA in tutto il blocco dei 27 membri.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Berger ha contribuito alla decisione di eliminare dalla bozza un piano controverso che limitava il fornitore di servizi per le monete che utilizzano il megalomane metodo di mining proof-of-work (PoW). Le norme, che avrebbero di fatto vietato le criptovalute come il Bitcoin, il cui conio richiede molta energia elettrica, hanno suscitato l’indignazione dell’industria delle criptovalute del continente.

Peter Kerstens, consulente della Commissione europea per lo sviluppo tecnico e la legislazione sulla sicurezza informatica, afferma che i legislatori dell’UE “hanno una prospettiva molto limitata di ciò che è un NFT”.

Secondo Coindesk, egli ritiene che molte NFT saranno regolamentate in modo simile ad altre valute virtuali.

Kerstens ha spiegato durante la Korea Blockchain Week che se una moneta viene rilasciata come collezione o serie, anche se l’emittente la chiama NFT e ogni singolo token di quella serie è diverso, le autorità europee non la considereranno un token non fungibile. Ciò implica che le stesse regole che riguardano le criptovalute si applicheranno anche ai NFT.