Secondo l’autorità di regolamentazione, le Filippine smetteranno di accettare le richieste di licenza per le criptovalute per tre anni

La Bangko Sentral ng Pilipinas, il sistema bancario filippino, ha rivelato che non accoglierà più nuove richieste di licenza VASP per tre anni.

In una nota del 10 agosto, la banca centrale ha dichiarato che “cerca di trovare un equilibrio tra l’incoraggiamento del progresso dell’industria finanziaria e la garanzia che le minacce affiliate rimangano entro proporzioni gestibili”.

Le imprese finanziarie consolidate sotto la supervisione della BSP che desiderano ampliare le proprie attività fornendo soluzioni di criptovaluta, come le offerte di custodia, possono ancora ottenere una licenza VASP se hanno un punteggio composito della Supervisory Evaluation Structure di almeno “stabile”, secondo il sistema bancario.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Al 30 giugno, il sito della Bangko Sentral ng Pilipinas elenca 19 fornitori di servizi di asset digitali autorizzati.

Il mese scorso, il governatore della BSP Felipe Medalla ha dichiarato che le criptovalute dovrebbero essere chiamate crypto asset piuttosto che criptovalute.

Ha consigliato ai trader di non investire in criptovalute con fondi che non possono rischiare di perdere.