L’Euro/Dollaro USA romperà la resistenza topside in vista dei dati sull’IPC USA?

Isabel Schnabel della Banca Centrale Europea ha fatto eco alle osservazioni aggressive fatte dal presidente della Bundesbank Joachim Nagel, membro del consiglio della BCE e presidente della Bundesbank, durante il fine settimana.

Gli sviluppi potenzialmente positivi della guerra in Ucraina hanno fornito ulteriore sostegno all’euro.

L’indebolimento del dollaro statunitense sembra essere il tema predominante in vista dei dati CPI statunitensi di oggi. Secondo le previsioni, l’IPC mensile per il mese di agosto dovrebbe essere pari a -0,1%, rispetto alla lettura piatta di luglio, e all’8,1%, 8,5%.

Escludendo il cibo e l’energia, l’IPC mensile dovrebbe rimanere invariato allo 0,3%, mentre la lettura annuale dovrebbe aumentare dal 5,9% al 6,1%.

L’ipotesi di un probabile picco dell’inflazione statunitense ha aumentato l’appetito per gli asset rischiosi.

I forti dati di prevendita dell’iPhone 14 Pro Max di Apple hanno favorito i fornitori di componenti asiatici. I mercati azionari dell’APAC appaiono verdi, seguendo l’esempio positivo di Wall Street.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading

Mentre il dollaro australiano e quello neozelandese, legati alle materie prime e alla crescita, hanno registrato una buona performance lunedì, oggi sono scesi. L’oro rimane stabile a poco più di 1.720 dollari.

Lo yen giapponese è stato il migliore della sessione asiatica. Goushi Kataoka, ex membro del consiglio di amministrazione della Banca del Giappone, è stato incaricato di portare a termine il compito senza esercitare pressioni formali. A metà del 2023, ha dichiarato, la banca centrale potrebbe essere in grado di normalizzare la sua politica.

Il mercato dei futures del WTI è vicino a 87,50 dollari al barile, mentre il contratto del Brent è vicino a 93,00 dollari al barile. Nel corso della giornata, l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) pubblicherà il suo rapporto mensile.

Analisi della coppia EUR/USD:

La coppia EUR/USD ha superato diversi livelli di resistenza lunedì, ma non è riuscita a superare la linea di tendenza al ribasso e la media mobile semplice (SMA) a 55 giorni, che potrebbe continuare a fornire resistenza.

La regione 1,0370 – 1,0370 potrebbe offrire resistenza a causa di diversi punti di rottura, un precedente massimo e la media mobile semplice a 100 giorni.

L’attuale minimo di 0,9864 o l’estensione di Fibonacci del 161,8% del rialzo da 0,9953 a 1,0369 a 0,9695 possono sostenere il ribasso.