Le restrizioni all’esportazione di polli dalla Malesia dovrebbero essere abolite il 31 agosto.

L’esportazione di polli dalla Malesia dovrebbe riprendere il 31 agosto, secondo quanto dichiarato da Ronald Kiandee, ministro dell’Agricoltura e delle Industrie alimentari.

Kiandee ha dichiarato giovedì in parlamento che “questo intervento è transitorio e si prevede che cesserà il 31 agosto”.

Egli stava rispondendo a una domanda del deputato di Kluang Wong Shu Qi durante il periodo delle interrogazioni ministeriali.

La signora Wong ha criticato il divieto di esportazione come una politica sbagliata, affermando che ha costretto Singapore a diversificare il proprio approvvigionamento alimentare acquistando polli da altri Paesi vicini.

“Abbiamo perso un mercato. Pertanto, abbiamo perso un cliente, indipendentemente dal fatto che riapriamo o permettiamo nuovamente le esportazioni”, ha aggiunto Wong.

Kiandee ha affermato che il divieto è solo temporaneo e che altre nazioni che stanno vivendo una situazione di carenza alimentare hanno adottato misure di protezione simili a questa.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro e imparare a fare CFD Trading sull’oro>>>è gratis

“Naturalmente, il governo deciderà di autorizzare le esportazioni quando le condizioni saranno stabili in tutti i paesi e non solo in alcuni luoghi dove c’è un’eccedenza”, ha detto.

Il 1° agosto, il ministro aveva informato i parlamentari che la Malesia stava vivendo un eccesso di scorte ed era quindi in grado di vendere polli ad altri Paesi.

“Attualmente possiamo produrre il 106% del nostro fabbisogno di polli. In altre parole, possiamo esportare pollo dalla nostra nazione”, ha dichiarato il ministro il 1° agosto.

Il 1° giugno la Malesia ha vietato l’esportazione di un massimo di 3,6 milioni di galline per risolvere i problemi di approvvigionamento e di prezzo.

Dopo le lamentele per la mancanza di offerta e l’aumento dei prezzi del pollo, il divieto è stato applicato. Alcuni venditori sono stati accusati di vendere i loro polli al di sopra del limite di prezzo per far fronte alle spese.

In risposta all’impennata dei prezzi dei polli, il 1° luglio il governo ha imposto un nuovo prezzo massimo di 9,40 RM al chilogrammo per il pollo normale.