Le prospettive per il terzo trimestre prevedono giorni nuvolosi per le fusioni e acquisizioni nel settore della tecnologia finanziaria

Paystand, una startup di transazioni B2B abilitata alla blockchain, ha dichiarato la scorsa settimana di aver acquisito la tecnologia finanziaria messicana Yaydoo, introducendo nel processo un unicorno unico nel suo genere.

Secondo i dirigenti delle due startup, l’entità risultante dalla fusione avrà elaborato oltre 5 miliardi di dollari in transazioni di pagamento e costruito un sistema di oltre 500.000 aziende collegate, creando sistemi di pagamento B2B DeFi sia negli Stati Uniti che in Messico.

L’amministratore delegato di Paystand, Jeremy Almond, mi ha informato via e-mail che gli utili della fusione sono aumentati di oltre il 100% su base annua dall’inizio della società. Sostiene che le entrate di Paystand sono aumentate di oltre il 700% negli ultimi 3 anni.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Per la sua esistenza, l’azienda ha raccolto oltre 86 milioni di dollari in finanziamenti da investitori come NewView Capital e SB Opportunity Fund di SoftBank.

Nel frattempo, Yaydoo ha raccolto oltre 20 milioni di dollari di finanziamenti da investitori quali Base10 Partners, Leap Global Partners, monashees e SB Opportunity Fund.

L’amministratore delegato di Yaydoo, Sergio Almaguer, ha scritto in un’e-mail che l’entità risultante dalla fusione “avrà una capacità molto particolare di far evolvere un intero ambiente di pagamenti B2B in ogni nazione in cui operiamo, grazie alla nostra scala e disponibilità di risorse”.

In particolare, è stato riferito che Payday sta prendendo in considerazione l’ipotesi di una quotazione in borsa.