Le preoccupazioni della Fed e Pelosi ribaltano il giro di Taiwan sugli attuali guadagni del Bitcoin

Martedì i principali membri della Federal Reserve hanno ribadito l’intenzione di continuare ad alzare i tassi di interesse per raffreddare l’inflazione crescente, e le osservazioni sono state sufficienti a far scendere il bitcoin e altri investimenti rischiosi.

Il Bitcoin (BTC) è sceso sotto i 23.000 dollari per il sesto giorno consecutivo, smorzando le speranze di un nuovo rialzo che era in atto già da una settimana.

Il calo del bitcoin e delle altre criptovalute ha rispecchiato un andamento simile nelle piazze internazionali.

A seguito di un rapporto che ha rivelato che il settore è diminuito per il secondo trimestre consecutivo, la scorsa settimana molti investitori hanno ipotizzato che la Fed avrebbe allentato la sua operazione di lotta all’inflazione.

Martedì sono emerse ulteriori prove di questo indebolimento: Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha pubblicato il rapporto JOLTS, molto esaminato dai funzionari della Fed, che ha rivelato che le offerte di lavoro sono diminuite di 605.000 unità a giugno, il maggior calo mensile dall’aprile 2020, quando l’epidemia ha colpito le imprese.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Tuttavia, i settori del lavoro sono rimasti solidi, con 1,8 posti di lavoro per ogni disoccupato a giugno, il che implica che il mercato del lavoro è ancora ad alto tasso di occupazione, il che apparentemente autorizza la Fed ad aumentare nuovamente i tassi di interesse a settembre.

Un altro aspetto che ha influenzato il mercato del bitcoin è stata la presunta visita a Taiwan, martedì, della portavoce della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi.

Alcuni investitori temono che il viaggio possa esacerbare i disordini tra Cina e Stati Uniti, con un impatto sui mercati internazionali.

Ethereum (ETH) è stato scambiato marginalmente in rialzo durante le ore serali, con un incremento del 2,19%, ma la criptovaluta più importante è ancora alla ricerca di un percorso sette giorni dopo il suo “shadow fork”.