La dichiarazione della RBA avrà un forte impatto sul prezzo dell’SD. Mentre i trader asiatici si preparano alla pubblicazione del rapporto sul lavoro negli USA

Le previsioni per l’Asia-Pacifico di questa settimana
Wall Street ha chiuso ieri con un risultato misto, mentre gli operatori attendevano la pubblicazione dei dati sui salari non agricoli degli Stati Uniti. Con il linguaggio dei funzionari che si oppongono a un ammorbidimento delle aspettative di rialzo dei tassi, i dati sull’occupazione sono essenziali per aiutare a prevedere la politica della Federal Reserve. Loretta Mester, presidente della Federal Reserve Bank di Cleveland, ha ribadito l’intenzione della Fed di combattere l’inflazione. Il dollaro è rimasto debole nonostante l’aumento dei tassi del Tesoro a breve termine.

La sterlina si è svalutata rispetto ai principali concorrenti dopo le dichiarazioni della Banca d’Inghilterra. Il quarto trimestre è il periodo in cui la banca centrale prevede l’inizio della recessione, che durerà fino al 2023. La prospettiva di un aumento dell’inflazione ha gettato un’ombra sull’economia britannica.

Nonostante la BOE abbia aumentato i tassi di interesse di 50 punti base, la sterlina britannica ha perso quasi mezzo punto percentuale del suo valore rispetto all’euro. Questo mi ha colto un po’ di sorpresa, ma ha senso se si considera che l’Europa ha la stessa, se non maggiore, pressione sui costi dovuti all’energia.

Dopo un aumento di quasi l’1,5% durante la notte, i prezzi dell’oro hanno raggiunto il livello più alto dal 5 luglio. Anche quando i tassi del Tesoro USA sono aumentati, il ribasso del biglietto verde ha sostenuto i prezzi del metallo. Rosa. Di conseguenza, il VanEck Gold Miners ETF ha chiuso la giornata in rialzo del 3,48%, il maggior guadagno giornaliero da giugno.

Gli attacchi missilistici cinesi nelle acque di Taiwan hanno rinnovato le preoccupazioni geopolitiche suscitate dall’arrivo del Presidente della Camera degli Stati Uniti, causando un calo del prezzo del Bitcoin. Anche se al momento è improbabile una guerra su larga scala, gli attacchi dimostrano comunque un aumento del livello di antagonismo tra Cina e Taiwan.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito per te 100mila euro per fare pratica nel forex trading

Il dollaro australiano potrebbe reagire con forza alla dichiarazione della Reserve Bank of Australia sulla politica monetaria. La comunità commerciale interpreterà le future mosse politiche in base alla valutazione economica e agli aggiornamenti delle proiezioni sull’inflazione. Alla domanda sul recente aumento dei tassi della RBA di 50 punti base, il governatore Philip Lowe è sembrato meno aggressivo di quanto molti avessero previsto.

I falchi della politica sono rimasti insoddisfatti dei commenti di Lowe, che hanno portato a un calo del valore del dollaro australiano. Gli investitori ritengono che la RBA sia lenta nel reagire all’inflazione. Se le notizie di oggi dovessero smorzare le aspettative di un rialzo dei tassi, ciò potrebbe danneggiare il valore del dollaro australiano.

Se la Reserve Bank of India (RBI) non dovesse prevedere un aumento dei tassi di almeno 35 punti base (bps), la rupia indiana potrebbe scendere a un nuovo minimo rispetto al dollaro USA. L’andamento dell’indice dei servizi in Australia, misurato dall’Ai Group Services Index (PSI australiano), è salito a luglio a 51,7 da 48,8 di giugno, un indicatore positivo del futuro sviluppo economico.

Eventi importanti dell’agosto 2005:

Variazione percentuale annua della spesa delle famiglie giapponesi (giugno)

Riserve valutarie in Giappone (luglio)

Tasso d’inflazione a/a nelle Filippine (luglio)

Crescita annuale del PIL in Indonesia (2° trimestre)

Previsioni sul futuro tecnico del tasso Aud/Usd

L’AUD/USD è salito per il secondo giorno ed è ora scambiato al di sopra della media mobile semplice (SMA) a 50 giorni, un indicatore tecnico della forza della coppia di valute. Per ritestare l’obiettivo del cuneo a 0,7036, i prezzi devono rimanere al di sopra della media mobile semplice a 50 giorni. L’alternativa è tornare alla media mobile semplice a 20 giorni.