Il progetto green IMPT raccoglie 14 milioni e si appresta a chiudere la prevendita

Vitalik Buterin, cofondatore di Ethereum, suggerisce di prendere le distanze da trading e investimenti e di concentrarsi su tecnologia e applicazioni.

Vitalik Buterin, cofondatore di Ethereum, ha risposto a un tweet di un noto trader della comunità crypto che affermava di essersi stancato dei truffatori in questo settore dopo nove anni.

Oggi le criptovalute sono utilizzate principalmente come veicolo per la speculazione, ed è qui che prosperano i truffatori. Ma, in realtà, l’aspetto speculativo è solo la punta dell’iceberg: le criptovalute sono una tecnologia che può offrire molto di più.

Più tecnologia e meno mercato

Buterin ha suggerito di prendere le distanze dal trading e dagli investimenti e di concentrarsi su tecnologia e applicazioni.

Consiglierei di allontanarti dai circoli di trading/investimento e di avvicinarti all’ecosistema tecnologico e applicativo.”

Secondo Vitalik Buterin, chi si è stancato delle crypto dovrebbe approfondire gli aspetti tecnologici che stanno alla base delle criptovalute, per esempio la tecnologia zk-SNARKs.

Zk-SNARK è l’acronimo di “Zero-Knowledge Succinct Non-Interactive Argument of Knowledge”. Questo sistema è in effetti una vera rivoluzione nel campo perché consente a una parte di dimostrare di possedere determinate informazioni senza rivelare quali sono queste informazioni.

Altro suggerimento di Vitalik Buterin è quello di partecipare a meetup di criptovalute e sviluppatori, ascoltare le opinioni degli sviluppatori principali e persino memorizzare tutti i numeri EIP (Ethereum Improvement Protocol).

In questa discussione è intervenuto il fondatore di Aave Stani Kulechov e anche lui ha consigliato di non fossilizzarsi solo sul lato finanziario delle criptovalute.

Consiglierei di esaminare i casi d’uso non finanziari e di dare un contributo in questo ambito, prendendo una boccata d’aria e allontanandosi da tutte le attività finanziarie.”

IMPT porta la blockchain nel mercato del carbonio

Nonostante il bear market, i crolli di Terra Luna e quello più recente di FTX che si stanno portando dietro vittime illustri del settore, non mancano progetti interessanti che sono nati puntando proprio sulla tecnologia come suggerito da Vitalik Buterin.

Uno di questi progetti è IMPT, attivo nel mercato dei crediti di carbonio. Questo mercato è ricco già oggi ma lo sarà ancora di più in futuro. Attualmente deve scontare scarsa trasparenza e una certa farraginosità in ingresso.

Cos’è il mercato dei crediti di carbonio?

I crediti di carbonio sono dei certificati o titoli che rappresentano ognuno una tonnellata di anidride carbonica eliminata o non immessa nell’atmosfera attraverso un progetto ecosostenibile sviluppato proprio per compensare le emissioni di CO2.

Le emissioni di carbonio si trovano ovunque nell’atmosfera, quindi il progetto può essere realizzato in qualsiasi parte del mondo e i benefìci saranno comunque globali.

Si tratta di un meccanismo finanziario introdotto nel 2005 a seguito degli accordi internazionali che vanno sotto il nome di Protocollo di Kyoto.

Questo mercato si divide in due parti:

  • Obbligatorio – Alcune aziende sono obbligate per legge a ridurre le proprie emissioni di carbonio. Questo mercato valeva 261 miliardi di dollari nel 2020, in crescita del 46% rispetto al 2008.
  • Volontario – Aziende e individui possono decidere di ridurre la propria impronta di carbonio su base volontaria. Questo mercato ha superato per la prima volta 1 miliardo di dollari nel 2021, in crescita del 60% rispetto all’anno precedente.

Il mercato della compensazione del carbonio presenta però diversi problemi: i progetti ecosostenibili (generalmente investimenti in energie rinnovabili o nella rigenerazione delle foreste nei Paesi in via di sviluppo) non sempre sono così ecologici come si vuol far credere.

Un altro problema è il doppio conteggio che si verifica quando lo stesso credito di carbonio viene venduto a due acquirenti diversi nello stesso mercato o in due mercati differenti.

Cos’è IMPT e quali vantaggi porta

Impact Project (IMPT) è un progetto che introduce la blockchain, il web3 e gli NFT in questo mercato eliminando l’opacità e facilitando l’ingresso a persone e aziende. L’idea è quella di tokenizzare i crediti di carbonio.

Questi crediti vengono trasformati in NFT sulla blockchain ed è impossibile modificarli, quindi viene strutturalmente eliminata la truffa del doppio conteggio. Gli NFT su blockchain sono immodificabili e tracciabili da tutti, dalla generazione fino alla vendita e al ritiro dal mercato.

I crediti di carbonio/NFT sono più facili da acquisire e da vendere, consentendo anche di ottenere un profitto. Le aziende e gli individui sono quindi incentivati anche economicamente a partecipare a questo mercato.

I crediti di carbonio possono essere acquisiti in vario modo:

  • acquistandoli sulla piattaforma IMPT
  • ottenendoli sotto forma di cashback dalle aziende che partecipano al progetto
  • ricevendoli come “premio” per il proprio comportamento virtuoso in base al punteggio ricevuto

IMPT collabora con oltre 25.000 aziende in tutto il mondo che hanno accettato di premiare gli acquirenti restituendo loro token IMPT come cashback per gli acquisti. Le aziende si impegnano a devolvere una parte del ricavato nella realizzazione di progetti ecosostenibili.

Tali progetti sono stati selezionati unicamente tra quelli che rispettano gli standard stabiliti dai protocolli di certificazione internazionali e che sono stati controllati da organizzazioni terze.

Come funziona IMPT?

Il sistema creato da IMPT connette dunque tre soggetti protagonisti del mercato del carbonio:

  • individui e realtà economiche che vogliono ridurre la loro impronta di carbonio
  • centinaia di progetti ecosostenibili in varie parti del mondo
  • aziende che devolvono parte del ricavato a iniziative green e premiano gli utenti con cashback in token IMPT

Gli utenti accumulano i token IMPT mentre fanno acquisti normalmente presso uno di questi rivenditori. Possono poi listare e scambiare IMPT sul marketplace interno oppure bruciarli, il che si traduce nell’eliminazione effettiva di CO2 dall’atmosfera. Per premiare gli utenti che bruciano i loro token, IMPT regala loro un altro NFT che rappresenta un’opera d’arte appositamente realizzata e che, a sua volta, può essere scambiata su un marketplace per ottenere un profitto.

IMPT crea anche una piattaforma social per aziende e individui misurando il contributo positivo che danno all’ambiente e attribuendo loro un punteggio. Questi punti potranno poi essere scambiati per ottenere token IMPT.

La prevendita di IMPT si avvicina alla conclusione

IMPT è dunque un progetto che utilizza la tecnologia per portare un significativo miglioramento nel settore della lotta al cambiamento climatico. È un ecosistema che gira su blockchain ed è alimentato dal token IMPT, una delle migliori crypto appena uscite.

IMPT è un token ERC-20 costruito su blockchain Ethereum che darà all’utente anche la possibilità di partecipare alle decisioni sullo sviluppo del progetto non appena verrà implementata la DAO, l’organizzazione autonoma decentralizzata che sostituirà la struttura centralizzata attuale.

In questo momento è possibile acquistare IMPT in prevendita a 0,023 dollari. Finora la prevendita ha totalizzato oltre 14 milioni di dollari, un risultato ragguardevole considerando che siamo in pieno bear market.

La prevendita è nella fase finale perché terminerà l’11 dicembre e il 14 dicembre il token verrà listato contemporaneamente su tre exchange di criptovalute: 

  • Uniswap
  • LBank
  • Changelly PRO

Per seguire tutti gli sviluppi del progetto e della prevendita è possibile collegarsi all’account Twitter ufficiale.

Come comprare token IMPT?

È ancora possibile comprare in prevendita il token IMPT prima che venga listato sugli exchange. Ecco come fare:

Passaggio 1: Apertura di un wallet crypto

Per acquistare token IMPT occorre un wallet crypto come MetaMask per chi usa il computer, oppure Trust Wallet per chi acquista da dispositivi mobili.

Passaggio 2: Acquisto di ETH o USDT

Per comprare IMPT occorrono ETH o USDT, due criptovalute che si possono comprare su qualsiasi exchange. ETH si può acquistare direttamente sulla piattaforma IMPT.io con carta di credito.

Passaggio 3: Collegamento al wallet

A questo punto bisogna collegare il wallet crypto alla piattaforma IMPT cliccando nella home page su “Connettere il portafoglio”.

Passaggio 4: Acquisto 

Non resta che digitare quanti IMPT si vogliono acquistare e poi selezionare “Converti USDT” o “Converti ETH”. Al termine della prevendita sarà possibile ricevere i token generati.

I.P.