Il prezzo del Bitcoin rimane stabile sopra i 19,5K dollari mentre gli speculatori considerano i dati recenti

Recentemente, i prezzi del BTC (Bitcoin) si sono aggirati sui 19.500 dollari, con un aumento di circa lo 0,3% rispetto alle 24 ore precedenti, nonostante la volatilità del trading.

I prezzi hanno avuto un’impennata intorno alle 14:00 UTC e hanno sfondato quota 20.000 dollari poco dopo un discorso della vicepresidente della Federal Reserve statunitense Lael Brainard.

In seguito, il Bitcoin è tornato a oscillare tra i 19.500 e i 20.000 dollari per le ore successive, prima di subire un drastico sell-off poco prima della chiusura dei mercati azionari statunitensi.

La Brainard ha ribadito la determinazione della Federal Reserve a contenere l’inflazione a fronte del rischio di un brusco atterraggio economico.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

In occasione di un evento a New York ha dichiarato che “non si può escludere il pericolo di ulteriori shock inflazionistici” a causa degli elevati livelli di inflazione a livello nazionale e internazionale.

Il prezzo di un Ether è salito ultimamente a circa 1.340 dollari, con un aumento dello 0,4% rispetto al giorno precedente. La seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha registrato un calo del 2,3% nel volume degli scambi. Alla chiusura del terzo trimestre in borsa, il suo ROI è sceso del 13%.

Un indice completo del mercato delle criptovalute chiamato CMI (Coin Desk Market Index) ha guadagnato lo 0,76%.

Craig Erlam, analista senior di Oanda, ha dichiarato in un’e-mail che “è stata una settimana molto movimentata per il bitcoin”, aggiungendo che la criptovaluta “nonostante i tentativi in entrambe le direzioni, il bitcoin “non è riuscito a fare una corsa duratura in nessuna delle due direzioni”, ha aggiunto, notando che il bitcoin sembra stia creando un pavimento “un po’ lontano dai crolli estivi intorno ai 17.500 dollari”.