Il minatore Chandler Guo ribadisce il suo sostegno alla biforcazione di Ethereum dopo il Merge

Il minatore di Ethereum Chandler Guo continua a chiedere che Ethereum si “separi” dopo essere diventato una blockchain PoS attraverso un aggiornamento del sistema chiamato Merge il mese successivo.


Venerdì scorso, Guo ha raccontato di aver aiutato a organizzare i minatori a sostenere la sua iniziativa per evitare che siano costretti a chiudere le operazioni.


Guo ha spiegato che questa volta il fork è molto più difficile perché deve organizzare un gran numero di individui [minatori] per partecipare a questo fork.


Secondo gli sviluppatori, Ethereum passerà dall’attuale approccio PoW a una metodologia di manutenzione del sistema PoS e di convalida delle transazioni più efficiente dal punto di vista energetico intorno al 15 e 16 settembre.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!


Per diverse settimane, Guo ha sostenuto la necessità di una biforcazione. Ha twittato che ha biforcato Ethereum una volta e lo biforcherà ancora!”.


Sebbene si preveda che il sistema risparmierà fino al 99% del consumo energetico se diventerà un sistema proof-of-stake, Guo ritiene che anche i minatori debbano essere presi in considerazione.
Ha inoltre spiegato che molti minatori sono in sofferenza.


Secondo gli esperti di JPMorgan, alcuni minatori, soprattutto quelli di Ethereum Classic (ETC), potrebbero guadagnare dalla fusione. CoinDesk ha affermato che l’aggiornamento del software renderà presumibilmente disponibili altre vecchie apparecchiature di mining.


Guo, che in precedenza aveva sostenuto il fork di Ethereum Classic, ha dichiarato che intende mantenere la moneta nativa della rete PoW biforcuta, soprannominata ETHW, fino al prossimo trend rialzista, che ritiene si verificherà entro i prossimi 24 mesi.