I BTC bond salvadoregni saranno rimandati ancora, secondo il CTO di Bitfinex Paolo Ardoino

Secondo Paolo Ardoino, CTO di Bitfinex, il debutto delle famose obbligazioni in bitcoin di El Salvador, che contribuiranno a finanziare lo sviluppo della Bitcoin City rivelata l’anno precedente, potrebbe essere ulteriormente posticipato. In una recente conversazione con Fortune, Ardoino ha indicato che la struttura legale che consente questo rilascio è ancora incompleta.

Ardoino, d’altra parte, ha previsto la data di emissione del bond. Ha dichiarato che se la legislazione sarà approvata entro settembre, si aspetta che il resto richieda dai 60 ai 90 giorni per essere implementato.

Si dice che la moneta obbligazionaria sarà lanciata prima sul mercato Bitfinex, con il sistema Liquid gestito da Blockstream come servizio di distribuzione.

I Bitcoin bond, chiamati volcano bond per via dell’energia geotermica utilizzata per alimentare le attività di mining a Bitcoin City, sono stati inizialmente rivelati nel novembre 2021. Con questo strumento, il presidente Nayib Bukele sperava di generare 1 miliardo di dollari. L’emissione delle obbligazioni era prevista due mesi dopo questa dichiarazione.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Ma l’emissione di obbligazioni è stata rinviata. Il Congresso salvadoregno ha proposto 20 leggi per favorire il debutto di gennaio di questi titoli virtuali. Successivamente, a maggio, il ministro del Tesoro Alejandro Zelaya ha annunciato che le obbligazioni sarebbero state ritardate a causa delle circostanze economiche e dello stato del conflitto in Europa, con una probabile introduzione a maggio o giugno.

In una conversazione di giugno, Zelaya ha dichiarato che le obbligazioni non potevano essere lanciate in quel momento a causa di vari problemi, tra cui la guerra russo-ucraina. In quell’occasione aveva dichiarato che molti trader impegnati in strumenti bitcoin erano passati a operare nel settore delle armi.

L’amministrazione di El Salvador è stata ampiamente criticata per i danni subiti dal patrimonio di Bukele, che ha acquistato più volte il Bitcoin “dip”.