Hotbit, un sistema di trading di criptovalute, ha sospeso le operazioni a causa di un’indagine penale su un ex dipendente

Hotbit ha interrotto lo scambio, il trasferimento e le transazioni di criptovalute perché gli investigatori hanno bloccato parte del contante dell’azienda nell’ambito di un’indagine penale su un precedente lavoratore.

Quando CoinDesk ha contattato l’azienda, questa si è rifiutata di fare il nome della regione.

La rete ha impiegato la persona in questione fino all’aprile di quest’anno.

Secondo Hotbit, un anno fa la persona era impegnata in un’iniziativa esterna che ha violato le norme dell’azienda e ora è accusata di violazione degli statuti penali.

Secondo l’azienda, il sistema giudiziario ha bloccato alcuni fondi di Hotbit, impedendo all’azienda di operare normalmente.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

La società ha dichiarato che Hotbit tornerà a operare regolarmente quando i fondi saranno sbloccati e i beni dei clienti saranno protetti.

Molti dirigenti di Hotbit che non erano impegnati nell’iniziativa sono stati chiamati a testimoniare nell’inchiesta.

Secondo il suo sito, Hotbit ha licenza a Hong Kong e in Estonia e la maggior parte dei suoi dipendenti proviene da Stati Uniti, Cina e Taiwan.

Tutti i contratti aperti non soddisfatti saranno cancellati per evitare perdite, e tutte le partecipazioni in fondi negoziati in borsa cartolarizzati saranno terminate in base al loro valore.

Secondo i dati di CoinMarketCap, Hotbit ha un’attività di trading di 350 milioni di dollari nelle 24 ore.