EOG mantiene un tasso di crescita annuale del 4% nella produzione

Mentre i problemi della catena di approvvigionamento e l’inflazione continuano ad affliggere il settore petrolifero, il produttore statunitense di shale oil EOG Resources (EOG.N) ha dichiarato venerdì che prevede un aumento del volume di petrolio e gas di circa il 4% quest’anno e di mantenere tale tendenza nel 2023.


La società ha sottolineato di essere riuscita a compensare alcune spese con aumenti di efficienza e che l’inflazione ha superato in modo significativo le previsioni. Nel corso di una conference call, i dirigenti hanno avvertito che l’anno prossimo il mercato potrebbe essere colpito da un’ulteriore inflazione, con conseguente aumento dei costi dei pozzi.


Secondo Billy Helms, Chief Operating Officer, “il potenziale dei servizi petroliferi rimane incredibilmente limitato e risente anche della scarsa disponibilità di forniture e di lavoratori esperti”.


Ha inoltre affermato che queste restrizioni stanno causando incertezza sui costi dei servizi e che lo faranno ancora nel 2019.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro e imparare a fare CFD Trading>>>è gratis


Le compagnie petrolifere statunitensi stanno registrando profitti record in questo trimestre, nonostante la pressione dell’inflazione dovuta all’aumento del prezzo del petrolio, che è rimasto sopra i 100 dollari al barile per tutto il secondo trimestre.


Contrariamente ad alcuni dei suoi concorrenti, EOG ha mantenuto le sue previsioni per le spese in conto capitale di quest’anno.


Viste le pressioni inflazionistiche sul settore, gli analisti di Tudor, Pickering, Holt & Co hanno scritto in un rapporto di venerdì di essere “lieti di vedere la riaffermazione dei Capex”.


All’inizio della giornata di contrattazioni, le azioni erano in rialzo di circa il 7% a 106,87 dollari.


L’EOG ha dichiarato che le sue più recenti partecipazioni nel gas secco Dorado, nel Texas meridionale, stanno producendo rendimenti incoraggianti e che intende aumentare i suoi investimenti in questo settore.