Confronto tra la crisi finanziaria del 2008 e la situazione attuale delle criptovalute – Commissario della CFTC

Il commissario chiede di conferire alla CFTC una maggiore giurisdizione e avverte che le vulnerabilità dei mercati delle criptovalute sono simili a quelle presenti durante la crisi finanziaria globale.


Christy Goldsmith Romero della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) indica il crollo dell’ecosistema Terra e i suoi effetti a catena come un’illustrazione di come i rischi all’interno dei mercati delle criptovalute siano paragonabili a quelli avvertiti dal sistema finanziario tradizionale (TradFi) durante la crisi finanziaria globale (GFC) del 2008.


In una conferenza tenutasi il 26 ottobre al Crypto Forum dell’ISDA (International Swaps and Derivatives Association), Romero ha affermato che il miglioramento dei legami tra TradFi e il mercato delle criptovalute aumenta il rischio che queste rappresentano per la stabilità finanziaria globale.

Questo è ciò che ha detto “Il mercato delle criptovalute è ancora molto limitato, il che lo protegge dal rischio sistemico che deriverebbe dall’espansione o dai collegamenti con il sistema finanziario convenzionale. Ma con l’aumento dell’interesse da parte della finanza tradizionale, questo potrebbe non essere più il caso nel prossimo futuro”.


I fondi pensione e i fondi previdenziali sono uno dei settori in cui il commissario di TradFi vorrebbe tenersi a distanza dalle criptovalute. I recenti problemi nel Regno Unito dove i fondi pensione hanno richiesto l’intervento della Banca d’Inghilterra hanno probabilmente influito su questa opinione.


Il 27 ottobre, Romero ha inoltre aggiunto che “per quanto riguarda la probabilità che i fondi pensione e pensionistici investano in criptovalute, ho serie riserve”.


Romero sostiene un approccio “stesso rischio, stesso risultato normativo”, dato che il livello di rischio derivante dall’industria delle criptovalute è in aumento, ma consiglia comunque agli Stati Uniti di non affrettare le regolamentazioni.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!


Ha inoltre suggerito che “il Congresso può affrontare le preoccupazioni sulla stabilità finanziaria dando alla CFTC più autorità, in modo simile alle misure post-crisi”.


Dopo che le banche hanno iniziato a concedere prestiti incautamente a persone che non erano in grado di ripagare completamente i loro mutui, è arrivata la crisi finanziaria globale. Prima che le insolvenze causassero una reazione a catena che ha investito tutto il mondo, questi mutui “subprime” sono stati impacchettati e venduti come prodotti di investimento sicuri.


Rispetto alla Exchange Commission (SEC) e alla US Securities, la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) è spesso vista come avente ruoli normativi diversi; si ritiene che sia più impegnativo cambiare questa percezione per acquisire maggiori oneri normativi dopo che la CFTC ha rivelato di aver avviato 18 azioni di enforcement sul settore durante l’anno fiscale 2022.


Le mosse più recenti della CFTC hanno visto il commissario della CFTC e i membri della comunità delle criptovalute criticare aspramente la multa inflitta alla DAO Ooki e ai suoi membri.


Prima di questa azione, le DAO (organizzazioni autonome decentralizzate) erano considerate “al di sopra della legge” da diversi sostenitori. Di conseguenza, all’interno delle DAO sono state costituite entità legali con lo scopo di limitare la responsabilità.