Bitcoin o altcoin: il futuro del Fintech va verso queste ultime?

Gli sviluppatori guardano sempre più alle altcoin che stanno sviluppando casi d’uso innovativi e guidano l’adozione delle criptovalute.
Bitcoin o altcoin
Bitcoin o altcoin

Bitcoin [BTC] rimane saldamente al primo posto per capitalizzazione di mercato nonostante l’avvento di tante nuove criptovalute. Tuttavia, se consideriamo il ruolo degli sviluppatori e i casi d’uso, le altcoin superano BTC. Ethereum, Solana, Cosmos, Polygon e molti altri asset hanno registrato una crescita in termini di attività degli sviluppatori negli ultimi due anni. Tanto che la maggior parte di queste reti ha molti più sviluppatori di Bitcoin.

La recente ricerca di Electric Capital sottolinea come gli sviluppatori Web3 attivi mensilmente siano aumentati del 5,4% negli ultimi 12 mesi. Il settore delle criptovalute ha visto l’ingresso di 23.300 sviluppatori nel 2022 nonostante il crollo del mercato: il 72% degli sviluppatori attivi mensilmente proveniva da reti diverse da Bitcoin.

Rispetto a dicembre 2021, Ethereum ha chiuso il 2022 alla grande, poiché i suoi sviluppatori attivi mensili sono passati da 5.471 a 5.734, anche se rimangono il 16% in meno rispetto al massimo storico di 6.860 raggiunto a giugno 2022. 

Solana, Polygon, Cosmos e Polkadot sono riuscite ad attrarre più di 1.000 sviluppatori e hanno registrato una crescita significativa: tutte hanno cominciato con 200 sviluppatori nel 2018.

In sostanza, la maggior parte degli sviluppatori va verso progetti emergenti piuttosto che su Bitcoin.

Questo quadro rafforzerà l’adozione delle criptovalute emergenti?

L’adozione delle criptovalute sta passando in una nuova fase in cui contano sempre di più casi d’uso avanzati e facilità di utilizzo. Un numero elevato di sviluppatori in una rete denota la possibilità di avere maggiore innovazione e casi d’uso. 

Le possibilità che asset come Ethereum, Solana, Polygon e altri siano visti come il vero futuro del fintech sono alte. Del resto, anche la dominance di Bitcoin sta diminuendo: ora è al 41,3%.

Tre nuove altcoin proiettate al futuro

Ogni giorno nuove altcoin si aggiungono al panorama crypto ma alcune sono nettamente più attrezzate delle altre per superare le difficoltà del mercato. Ecco tre progetti innovativi da monitorare con attenzione quest’anno.

Meta Masters Guild – Il futuro dell’online gaming

Bitcoin o altcoin
Bitcoin o altcoin

Meta Masters Guild è una gilda, una comunità di giocatori e sviluppatori che promette di far fare un salto di qualità ai giochi play to earn (P2E) come Axie Infinity. La differenza sta nella nella giocabilità dei titoli.

Piattaforme come Axie Infinity hanno puntato troppo sulla possibilità per il giocatore di ottenere una ricompensa e meno sulla qualità dei giochi. I giocatori perdono interesse, non ritornano spesso perché i titoli non sono particolarmente interessanti.

Meta Masters Guild, focalizzata solo sui giochi per dispositivi mobili, intende prima di tutto proporre titoli che siano entusiasmanti e che spingano i giocatori a ritornare e a investire anche i loro soldi perché credono in quel gioco.

Naturalmente, i giocatori avranno la possibilità di guadagnare giocando e, in generale, il livello di coinvolgimento nella gilda è massimo: i giocatori possono diventare essi stessi sviluppatori se hanno delle proposte per migliorare un titolo.

Ecco perché i creatori del progetto parlano di play and earn piuttosto che di play to earn. Il token nativo del progetto è MEMAG e in questo momento si trova in prevendita.

Fight Out – Il futuro del move to earn

Bitcoin o altcoin
Bitcoin o altcoin

Fight Out è un nuovo progetto che si inserisce nel settore del move to earn (M2E) apportando sostanziali novità rispetto ai progetti leader finora in questo campo come StepN.

Rispetto a StepN che premia l’utente per il fatto di camminare o correre, Fight Out prevede ricompense per una gamma molto più ampia di esercizi, quelli che si eseguono normalmente in palestre come, per esempio, il sollevamento pesi.

Altra innovazione: Fight Out è anche un metaverso perché l’utente diventa avatar in un mondo virtuale e i progressi dell’avatar in questo ambiente dipendono dai progressi che l’utente reale compie nel suo programma di allenamento personalizzato.

Fight Out realizzerà anche una rete di palestre fisiche affiliate al progetto in cui la community potrà ritrovarsi e connettersi. Anche questa fusione tra web3 e mondo fisico non si era mai vista nel M2E.

Come ambasciatrici del progetto sono state coinvolte star delle Mixed Martial Arts che produrranno video esclusivi per gli utenti che potranno acquistare anche sessioni di allenamento a distanza e altro con il token FGHT, tra le migliori criptovalute emergenti attualmente in prevendita.

C+Charge – Il futuro delle ricariche per veicoli elettrici

Bitcoin o altcoin
Bitcoin o altcoin

C+Charge, progetto lanciato recentissimamente sul mercato, intende rivoluzionare il modo in cui avviene la ricarica di un veicolo elettrico.

C+Charge è un’app che l’utente scarica e che permette di geolocalizzare le stazioni di ricarica aderenti più vicine e di sapere in anticipo il prezzo praticato. Non solo.

Pagando la ricarica col token CCHG, l’automobilista riceve come premio altri token digitali e perfino crediti di carbonio che potranno essere riconvertiti in NFT. 

La rete di stazioni di ricarica, di proprietà e affiliate, si amplia costantemente e già adesso C+Charge è leader in Turchia. Il token anche in questo caso è acquistabile in prevendita.

I.P.