Bitcoin e Merkle Tree

Di solito le persone non capiscono che il Merkle Tree, quando si parla di Bitcoin, è un pezzo innato di Improved on Installment Check (SPV). Per scalare Bitcoin come fa BSV, si arriverà a un punto in cui SPV è importante, richiedendo quindi gli hash di Merkle Tree. Comunque sia, con i più grandi 5000 scambi per ogni blocco, BTC non merita fondamentalmente un Merkle Tree.

Quindi BTC non fa SPV, ma parla di Merkle Tree. Perché? Assomiglia a un ragazzino che gioca a un aereo di carta sovrapposto, ma che lancia parole di funzionalità semplificate per abbagliare. Tuttavia, con BTC, la situazione è molto più umiliante di così.

Pensavano di essersi liberati di Satoshi e SPV per poter puntare sulla Ponzinomica dell’Oro Computerizzato. Tuttavia, continuano a presentare idee tratte dal whitepaper per dare un’apparenza di autenticità. In questo modo, in ogni caso, non solo trascurano di riconoscere che il BTC va contro il whitepaper, ma trascurano anche di capire che vanno contro se stessi.

Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Dato l’enorme numero di UTXO che potrebbero esistere, il fatto che BTC abbia meno di 5000 scambi per ogni blocco implica che ogni blocco è fondamentalmente una costruzione di livello. Raramente si ha una catena UTXO che supera un solo scambio all’interno di un blocco simile.

Quanto è interessante? L’ipotetico limite massimo del numero completo di UTXO in un momento casuale è di 2,1 quadrilioni. Confrontate questa base con 5000 e valutate le possibilità. Indipendentemente dal fatto che diminuiamo la base ipotetica di 1 milione di volte, abbiamo effettivamente 2,1 miliardi di UTXO in un momento casuale.

Si può percepire quanto sia scarsa l’opportunità per BTC di avere una struttura UTXO profonda e sfaccettata all’interno di un blocco. CSW ha sicuramente dimostrato che per BTC sarebbe più proficuo (e, sorprendentemente, più sicuro) fare un record.