Usmate-Velate: il segretario della Lega Vimercati lascia il Carroccio

Stefano Vimercati non è più il segretario della Lega di Usmate-Velate
Stefano Vimercati primo da destra

Stefano Vimercati non è più il segretario della Lega di Usmate-Velate. A spiegare le ragioni della sua uscita di scena è stato il diretto interessato in un lungo comunicato.

Usmate-Velate: Vimercati “La Lega delle origini era diversa”

“Ho lavorato e combattuto gratuitamente e convintamente insieme ai moltissimi “militanti ignoti” in un “idem sentire di azione e credo” col popolo della Lega, il partito nel quale iniziai a militare molti anni fa, difendendo i valori di libertà, di diritto di autodeterminazione dei popoli, contro il pensiero unico, contro le imposizioni di una Unione Europea manovrata da poteri finanziari e che rinnega le proprie radici giudaico cristiane” ha scritto l’ormai ex esponente del Carroccio.

Usmate-Velate: Vimercati “Non mi riconosco più nella Lega”

Per Vimercati ci sono almeno due aspetti del partito di Matteo Salvini che non ha condiviso come “fare da megafono a un massimo esponente della élite bancaria mondiale. Per me è una inaccettabile trasgressione dei valori fondanti del movimento. La “Lega Salvini Premier” ha condiviso la folle gestione sanitaria della pandemia, utilizzata principalmente come esperimento sociale, per sovvertire il sistema democratico di libera circolazione delle persone, imponendo una tessera per potersi muovere e lavorare, lasciando senza stipendio gli italiani che per diversi motivi non volevano o non potevano inocularsi, atteggiamenti che ricordano i tempi del ventennio fascista”.

Usmate-Velate: Vimercati se ne va, ma resta in consiglio

Per tutte queste motivazioni lascia la tessera leghista e spiega telefonicamente che “non esco da un partito per entrare in un altro, il punto è che non credo più in questo tipo di Lega, però rimango comunque in consiglio comunale tra le fila della minoranza per portare avanti le nostre battaglie”.