Il ritratto negato

Regia: Andrzej Wajda

Genere: Biografico

Anno: 2016

Con: Boguslaw Linda, Aleksandra Justa, Bronislawa Zamachowska, Zofia Wichlacz, Krzysztof Pieczynski

L'artista si mette al servizio dell'artista: frammenti di alta cinematografia. L'ultima fatica di Andrzej Wajda, presentata a Toronto un mese prima della morte del regista considerato tra i principali esponenti della scuola di cinema polacca, è la biografia di un pittore d'avanguardia polacco docente all'accademia di Belle Arti e fondatore del museo di Arte Moderna, Wladyslaw Strzeminski, vissuto nella prima metà del Novecento, e la cui appartenenza alla corrente dell'Astrattismo lo contrappose - non solo dal punto di vista artistico ma anche da quello socio-politico - al regime sovietico, desiderosi di imporre paradigmi artistici figli del regime e a esso funzionali. La netta opposizione di Strzeminski e la ferma intenzione di lottare per difendere la propria libertà di espressione determina uno scontro inevitabile con la dittatura stalinista cui l'artista non si piega neanche di fronte a menomazioni fisiche - la perdita di una gamba e di un braccio non gli impediscono di dipingere nè di perfezionare la teoria dell'Unismo, di cui è cofondatore - e difficoltà familiari - la moglie, gravemente malata, alloggia pressoché stabilmente in ospedale. Solo la morte del pittore porrà fine a uno scontro cui, sebbene perso in partenza, l'artista non rinunciò mai. Nel cast spiccano Boguslaw Linda, Aleksandra Justa, Bronislawa Zamachowska e Krzyztof Pieczynski.