Forse è solo mal di mare

Regia: Simona De Simone

Genere: Commedia

Anno: 2019

Con: Francesco Ciampi, Beatrice Ripa, Anna Maria Malipiero, Maria Grazia Cucinotta, Paolo Bonacelli, Cristian Stelluti, Orfeo Orlando, Barbara Enrichi, Patrizia Schiavone, Antonello Puglisi, Roberto Pepoli, Giuseppe Balestrieri.

un film diretto dalla regista pugliese Simona De Simone dove racconta la storia di un famoso fotoreporter, Francesco che, dopo aver girato il mondo, decide per amore di fermarsi sull'Isola di Linosa. Dopo diciassette anni l'uomo, verrà lasciato dalla moglie, che fugge dall'Isola, lasciandolo con una figlia, Anita, adolescente amante della musica. Dopo essere stato abbandonato dalla moglie, quindi, vive un rapporto molto stretto con la figlia, anche lei tentata di "fuggire" dall'isola come la madre, per studiare pianoforte in Svizzera. Sullo sfondo una Linosa quasi deserta, fotografata in una stagione non turistica, dove, in certe giornate di vento e di mare mosso, si può arrivare a sera soltanto attraverso lironia. Le vicende personali del padre che non riesce a scacciare il fantasma della ex moglie e quelle della figlia si intrecciano, quindi, nellattesa di una risposta che potrebbe cambiare le loro esistenze, tra riflessioni e ferite personali, sorprese e colpi di scena. Il film "Forse è solo mal di mare' pone uno dei quesiti esistenziali, una riflessione sul desiderio di fuga e, al tempo stesso, sul legame alla terra di origine e lo fa con la delicatezza di immagini poetiche che raccontano la meravigliosa piccola isola vulcanica di Linosa, in Sicilia, fotografata in una stagione non turistica e non estiva. Si tratta di un progetto lungo dieci anni, lungo quasi un amore, quello tra lideatore del film, Matteo Querci e lisola, una realtà unica in Italia in cui arrivare o da cui partire dipende tutto dalla bontà del mare. Un innamoramento che si percepisce durante i 93 minuti e che racconta la storia di un progetto che vuole essere, con toni delicati, leggeri e a volte comici, una sorta di momento di formazione e di crescita durante il conflitto personale e familiare, alla fine del quale, la scelta fatta con il cuore sarà sempre quella più giusta.