La caduta dell'impero americano

Regia: Denys Arcand

Genere: Commedia

Anno: 2018

Con: Alexandre Landry, Maripier Morin, Remy Girard, Louis Morissette, Maxim Roy, Pierre Curzi, Vincent Leclerc, Yan England, Florence Longpré, Anoulith Sintharaphone.

E' la storia di Pierre-Paul di 36 anni con un dottorato in filosofia che nonostante il suo titolo, lavora come fattorino, per una società di consegne, per tirar su uno stipendio appena decente. Un giorno, durante una consegna, si ritrova casualmente sulla scena di una rapina finita male, che lascia sullasfalto due morti e altrettanti borsoni pieni di soldi. Colto dal panico, Pierre-Paul decide di impossessarsi del bottino. Ma i guai sono appena iniziati: sulle tracce del denaro scomparso, infatti, ci sono due agenti della polizia di Montreal ma soprattutto le gang più pericolose della città. Catapultato nel mondo della malavita, Pierre-Paul dovrà fare gioco di squadra con un team di improbabili complici: una escort che cita Racine, un ex galeotto appena uscito di prigione e un avvocato daffari esperto di paradisi fiscali. Insieme, scopriranno che i soldi non danno la felicità o forse sì? "La caduta dell'impero americano" del regista Denys Arcand è ispirata a un fatto accaduto nel 2010 in un negozio di abbigliamento di Montréal. Con questo film, il regista ci fa riflettere su il Dio denaro che è il tema pricipale di questo film, legato alla constatazione che nella nostra società è il denaro ad aver vinto su tutto perché abbiamo allontanato la morte, messo il sesso in secondo piano ma il denaro regna sovrano. Il regista Denys Arcand chiude così la trilogia avviata con il già citato "il declino dell'impero americano" e "Le invasioni barbariche" del 2003, vincitore dell'Oscar come Miglior Film Straniero.