Sarò sincero (Carlo Monguzzi)

Leggere, scrivere e comunicare. Leggere per conoscere, comprendere, migliorarsi. Scrivere per talento, mestiere, diletto. Scrivere soprattutto per raccontare e per raccontarsi.

di Carlo Monguzzi
Domenica 26 Novembre 2017

Commercio, "tutti contenti" arriva la Coop

La Giunta dice si al progetto COOP per l'ex area CGS.  Io dico che Monza, a livello commerciale sia abbondantemente servita e che un'ulteriore supermercato sarebbe una spina nel fianco del commercio. 

La storia del recupero delle aree dismesse è diventata ormai, non voglio dire una scusa per mettere pietra su pietra, ma sicuramente per evitere di pensarci troppo e oltre. Poi se l'Amministrazione precedente avesse già speso parole con i proprietari o meno e questa si sia trovata la cosa belle che fatta, sarà sempre il solito rimpallo politico. Il fatto è e rimane che l'area in cui satelliterà la COOP, vede la presenza a qualche centinaio di metri di un UNES,a un chilometro un ESSE LUNGA, in via Cavallotti un Mini Market Carefour e nei paraggi un paio di altri MiniMarket. Circondati, nel centro e in qualche viuzza laterale,poco praticata, ma che permette la sopravvivenza, i commercianti della zona. In particolare la via Marsala e la via Romagna subiranno l'arrivo di questo nuovo e "stupendo" manufatto, che li porterà giorno dopo giorno al tracollo commerciale. La strada della sconfitta sarà lenta, ma inesorabile.

Che lo si voglia o meno è comunque una scelta politica. Sicuramente la Coop offrirà nuovi posti di lavoro a qualche disoccupato, ridarà splendore ad un'area trascurata, permetterà a qualche cittadino di trascorrere in estate un pò di tempo al fresco e in inverno qualche Domenica al caldo. E ai commercianti della zona cosa raccontiamo? Imprese che sopravvivono con la concorrenza spietata "3x2" o della carta fidelizzata, delle promozioni abbaglianti. Dell'apertura 24 ore su 24 Domeniche comprese. Dove i piccoli da 400 metri quadri, normalmente "figli" di quei padri che oltremisura aprono al limite territoriale dei centri urbani, hanno gia ucciso il commercio di quartiere. Poi i Super fino a 2500 m2, gli Iper oltre i 2.500 m2 e le strutture di "libero servizio" fino ai 400 m2. E i Discount? E gli Iperstore fino ai 4000 m2? Si sono inventati all'interno anche gli spazi per i commercianti, così da calmierare i più contrari, i facinorosi. Quelli che vogliono i Piani del Commercio cittadino.

 

Iolì, nell’area della ex CGS ci avrei fatto un parco. L'avrei dedicato ai Sindaci di questa città. Parco dei Sindaci. Sicuramente meglio che area COOP.

di Carlo Monguzzi

© riproduzione riservata