Metropolitana a Monza: ma oggi a Bettola c’è un campo nomadi - VIDEO

È stata progettata come la stazione dei pendolari monzesi e brianzoli, ma, per ora, è solo una piccola favela nata in un contesto di totale abbandono. Così si presenta il cantiere, costato 206 milioni di euro, per il prolungamento della linea rossa della metropolitana da Sesto San Giovanni a Monza-Bettola.

LEGGI Metrò a Monza: ci sono i soldi per il nuovo studio di fattibilità, incarico a MM

GUARDA Metropolitane a Monza, aspettando la M5: la Rossa a Bettola è così (settembre 2016)

Nei giorni scorsi, dopo uno stop lungo due anni, è stato dato l’annuncio della prevista ripresa dei lavori a primavera ma l’area alle spalle dell’ex centro commerciale Auchan è in balia dell’incuria, abitata da un gruppo di famiglie rom che hanno occupato i prefabbricati prima riservati ad operai e tecnici del cantiere. Accanto hanno costruito baracche con assi di legno e teli di plastica nera che le avvolgono. All’interno di uno dei tuguri, ci sono letti, cuscini, una stufa a legna e una cucina improvvisata con un fornelletto da campeggio. Maria, l’unica abitante incontrata, dice che si sono sistemati lì “un anno fa” (Federico Berni).

Federica Fenaroli

Altri articoli
Guarda gli altri video