Monza, prolungate in Villa reale le mostre coi capolavori da Johannesburg e per i bambini
Monza Mostra da Monet a Bacon in Villa Reale (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza, prolungate in Villa reale le mostre coi capolavori da Johannesburg e per i bambini

Un mese in più di tempo per visitare la mostra “Da Monet a Bacon, capolavori della Johannesburg Art Gallery” al secondo piano nobile della Villa reale di Monza: è stata prorogata fino al 30 luglio. Prolungata fino al 7 gennaio la mostra di Artkids dedicata ai bambini.

Un mese in più di tempo per visitare la mostra “Da Monet a Bacon, capolavori della Johannesburg Art Gallery” al secondo piano nobile della Villa reale di Monza.

Il progetto prodotto da Nuova Villa reale, Cultura Domani e ViDi, con la collaborazione di ArtGlass e curato da Simona Bartolena, che conta sulla media partnership del Cittadino, non chiuderà il 2 luglio come inizialmente previsto: i capolavori della storia dell’arte dall’impressionismo a oggi resteranno alla reggia fino al 30 luglio. Sono 60 opere tra oli, acquerelli e grafiche che includono lavori di Monet e Degas, Dante Gabriel Rossetti e John Everet Millais, Picasso, Francis Bacon, Roy Lichtenstein, Warhol e molti altri. L’ingresso costa 12 euro l’intero, 10 il ridotto per gruppi di almeno 15 persone e convenzionati, ridotto speciale a 5 euro per minori di 18 anni. Sono previsti cumulativi con l’ingresso alle altre mostre e agli spazi della Villa reale. La mostra apre da martedì a domenica dalle 10 alle 19 e il venerdì fino alle 22.

LEGGI La storia dell’arte alla Villa reale di Monza: da Monet a Bacon nei capolavori della Johannesburg Art Gallery

LEGGI Monza, il mondo dell’arte raccontato ai bambini alla Villa reale

«La collezione di Johannesburg si presta a una doppia chiave di lettura - aveva detto Simona Bartolena alla presentazione, alla fine di marzo - Da una parte l’occasione di vedere arte dai preraffaelliti a Bacon e quindi l’evoluzione storica di gran parte degli ultimi due secoli; dall’altra la possibilità di immergersi nella nascita di un museo e nella vita di chi l’ha creato, lady Phillips, che voleva la sua città avesse un museo importante e ha fatto tutto quanto le è stato possibile per creare una collezione straordinaria».

Non è tutto: anche il progetto didattico che affianca la mostra è stato prorogato, addirittura fino al 7 gennaio. Si tratta di “La storia dell’arte raccontata ai bambini” ed è stato ideato e curato da Martina Fuga e Lidia Labianca di Artkids: un viaggio nel tempo dalla preistoria alla contemporaneità in compagnia di alcuni grandi protagonisti della storia dell’arte che accolgono (a cartoon) i visitatori per introdurli a uno spaccato della storia attraverso scultura e pittura, invitandoli a sperimentare in prima persona tecniche e stili. Con loro si può giocare, disegnare, scrivere e sperimentare le tecniche e i linguaggi dell’arte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare