A Cornaredo il primo campo italiano  di tulipani per la raccolta fai da te
Nitsuhe Wolanios e Edwin Koeman nel loro campo di tulipani “u pick” a Cornaredo (Foto by Redazione online)

A Cornaredo il primo campo italiano di tulipani per la raccolta fai da te

Una gita a due passi da casa al campo con oltre 200mila tulipani per la raccolta fai da te. È l’oasi che sta sbocciando a Cornaredo, nell’ovest Milanese, per iniziativa di Nitsuhe Wolanios e Edwin Koeman, coppia olandese della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza e Brianza.

Un campo con oltre 200mila tulipani per la raccolta fai da te. È l’oasi che sta sbocciando a Cornaredo, nell’ovest Milanese, per iniziativa di Nitsuhe Wolanios e Edwin Koeman, coppia olandese della Coldiretti di Milano, Lodi, Monza e Brianza. Mettendo insieme un simbolo della loro terra d’origine e quanto imparato in viaggio all’estero, hanno aperto il primo giardino italiano di tulipani dove i consumatori possono entrare, cogliere personalmente e comprare quelli che preferiscono.

In terra ci sono circa 250 mila fiori di oltre 180 varietà differenti, di cui 20mila da esposizione e 230 mila da raccolta. La fioritura durerà fino a fine aprile, più o meno.

«Ho voluto fare in Italia quello che ho visto negli Stati Uniti lo scorso anno – spiega Edwin – Così ho deciso di creare un campo ‘you pick’ qui a Milano, e di coltivare i tulipani senza l’utilizzo di antiparassitari».

Il campo di tulipani “u pick” a Cornaredo

Il campo di tulipani “u pick” a Cornaredo
(Foto by Redazione online)


I fiori – spiega la Coldiretti interprovinciale – si trovano all’interno del Parco Agricolo Sud Milano e crescono su un terreno di circa un ettaro, che Koeman è riuscito a preparare grazie alla collaborazione di alcuni agricoltori Coldiretti della zona: «Abbiamo conosciuto Edwin come amico – racconta Donato Redondi, cerealicoltore a Rho – e lo abbiamo aiutato ad arare il terreno e a seminare i bulbi, perché ci è piaciuta l’idea di provare qualcosa di nuovo. Adesso siamo contenti perché vediamo che anche le persone sono felici di questo terreno colorato che mette allegria».

«Ho iniziato a cercare i terreni lo scorso luglio – continua l’olandese – Ho visto diversi posti ma poi ho scelto Cornaredo sia per il tipo di terreno, adatto alla coltivazione dei tulipani, sia per la posizione».

Il campo è aperto al pubblico ufficialmente dal 28 marzo, tutti i giorni dalle ore 9 alle 19.30 con prenotazione obbligatoria online durante il fine settimana. Le visite per domenica 2 aprile sono esaurite. Per l’ingresso è richiesto l’acquisto di due tulipani (1,50 euro l’uno). Ingresso gratis sotto i 13 anni. Tutte le informazioni sul sito www.tulipani-italiani.it.

«Adesso i tulipani sono belli – conclude Edwin – ma è bene affrettarsi prima che sfioriscano».

Una volta raccolto, questo tipo di fiore dura più a lungo se tenuto lontano dalla luce diretta del sole e messo in un vaso con dell’acqua, che va cambiata ogni tre giorni, e con qualche cubetto di ghiaccio.

«Sarà un luogo per fare foto, per rilassarsi, per raccogliere tulipani e godersi la bellezza della natura. Tramite i nostri fiori desideriamo trasmettere agli ospiti allegria, felicità, relax, bellezza e rispetto per la natura», dicono Edwin e Nitsuhe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare