Calcio serie D: harakiri del Seregno con un uomo in più
Seregno, pubblico allo stadio

Calcio serie D: harakiri del Seregno con un uomo in più

Harakiri del Seregno, cui non sono bastati un gol di vantaggio ed un uomo in più per conquistare un risultato positivo contro l’Inveruno, nel primo match casalingo per gli azzurri nel campionato di serie D. Il 4-3 finale a favore degli ospiti ha fotografato le difficoltà dei brianzoli.

Harakiri del Seregno, cui non sono bastati un gol di vantaggio ed un uomo in più per conquistare un risultato positivo contro l’Inveruno, nel primo match casalingo per gli azzurri nel campionato di serie D. Il 4-3 finale a favore degli ospiti ha fotografato le difficoltà dei brianzoli, che come a Voghera nel turno precedente hanno palesato una fragilità mentale deleteria nei momenti topici, figlia probabilmente dell’età media molto bassa del gruppo. La gara è entrata nel vivo a ridosso dell’intervallo. Al 39’ Artaria ha portato avanti i locali, deviando sottomisura un cross di Acquistapace dalla sinistra. Appena 4’ più tardi, però, Broggini ha pareggiato, sfruttando una mischia originata da una prorompente discesa di Bugno sull’out mancino. Nella ripresa, al 2’ i milanesi sono andati a segno con Marioli, abile nello sfruttare una respinta maldestra del debuttante portiere Carniel, ingannato anche da un mancato colpo di testa di Calmi su corner di Bugno. La reazione di Rossi e compagni è stata immediata ed ha fruttato in pochi minuti la doppietta di Piantoni, a bersaglio al 6’ su assist di tacco di Calmi ed al 9’ dopo una serpentina ubriacante, seguita ad una progressione di Romeo. Al 13’ sempre Piantoni ha costretto al fallo di mano da ultimo uomo Botturi, espulso dall’arbitro Scarpa di Collegno. La superiorità numerica non è però servita ai brianzoli, che anzi sono stati ribaltati dai gialloblù. Al 19’ l’equilibrio lo ha ristabilito Scannapieco, con un tocco da un passo, dopo un calcio d’angolo di Bollini Frigerio spizzato da Mara. Dopo la mezz’ora, il sipario lo ha fatto scendere nuovamente Broggini, lesto nel capitalizzare una punizione di Lazzaro dalla destra. Mercoledì 13 settembre, alle 15, gli azzurri andranno a caccia di una rivincita nella giornata infrasettimanale a Bra.

Seregno-Inveruno 3-4

Marcatori: 39’ pt Artaria (S), 43’ Broggini (I); 2’ st Marioli (I), 6’ e 9’ Piantoni (S), 19’ Scannapieco (I), 31’ Broggini (I).

Seregno: Carniel; Gritti, Mara, Ondei, Acquistapace; Buccini (15’ st Cannizzaro), Rossi (45’ st Iori), Romeo (32’ st Torraca); Artaria, Calmi, Piantoni. A disp.: Redaelli, Tagliabue, Capelli, Quaggio, Ronchi e Castella. All.: Andreoletti.

Inveruno: Monzani; Scannapieco, Botturi, Bugno (18’ st Valente); Marioli, Lazzaro, Cazzaniga (10’ st Di Gioia), Panzani; Broggini (42’ st Busa); Chessa (18’ st Nava), Caraffa (18’ st Bollini Frigerio). A disp.: Frattini, Ferrara, Puricelli e Galli. All.: Mazzoleni.

Arbitro: Scarpa di Collegno.

Note: ammoniti Romeo (S), Panzani (I) e Buccini (S); espulso Botturi (I) al 13’ st per fallo da ultimo uomo su Piantoni. Recuperi: 1’ pt, 5’ st.

© RIPRODUZIONE RISERVATA