Tappa numero 9: Regina Pacis-San Donato (che una volta erano campagna)
Monza Quartiere San Donato Regina Pacis via Mentana (Foto by Fabrizio Radaelli)

Tappa numero 9: Regina Pacis-San Donato (che una volta erano campagna)

La tappa numero 9 del viaggio Nel cuore di Monza ferma nei quartieri dove una volta era tutta campagna e poi è cambiato tutto: Regina Pacis e San Donato. Le interviste, le richieste dei residenti, la Juvenilia. E un progetto per le ex carceri. Tutto in edicola giovedì 2 febbraio 2017.

La tappa numero 9 del viaggio Nel cuore di Monza ferma nei quartieri dove una volta era tutta campagna e poi è cambiato tutto: Regina Pacis e San Donato. Le interviste (a Maurizio Beghin), le richieste dei residenti, la Juvenilia. E un progetto per le ex carceri. Tutto in edicola giovedì 2 febbraio 2017.

Nel cuore di Monza il 2 febbraio è anche nell’edicola online in versione digitale per pc, smartphone, tablet (vai)

LEGGI Tutte le puntate di Nel cuore di Monza

Regina Pacis-San Donato: i due grandi quartieri (oggi riuniti nella stessa consulta) che hanno conosciuto il boom dello sviluppo economico - prima agricolo e poi industriale - diventando polo attrattivo per migliaia di famiglie.

Ubicato in una posizione strategica, non lontano dal centro storico e dalla stazione ferroviaria e oggi dalle grandi arterie stradali che conducono a Milano e alle autostrade, il quartiere è anche tra i più popolati: 12.382 residenti questo il dato dell’Ufficio anagrafe al 31 dicembre 2015 con 1.990 stranieri il secondo quartiere di Monza con il maggior numero di stranieri dopo San Rocco.

Un quartiere che soffre le lacune della periferia. Parlando con i residenti e con i commercianti sono emerse alcune criticità: la mancanza di un ufficio postale con anziani costretti a prendere il pullman per andare a ritirare la pensione alla Posta centrale, autobus che negli ultimi tempi sono stati soppressi e in particolare la domenica obbligano chi non ha la macchina a rimanere lì, marciapiedi e strade che necessitano di manutenzione, e la convivenza non sempre facile con gli stranieri. Un quartiere dove non mancano i negozi, anche se rispetto al passato sono sempre più le saracinesche abbassate e accanto a botteghe storiche che hanno chiuso i battenti ci sono anche i primi negozi etnici che intraprendono l’avventura commerciale.

Scuole, bar, qualche ristorante, il supermercato e persino il Bingo. Questo il ritratto di Regina Pacis - San Donato che oggi vive del ricordo di un passato florido soprattutto dal punto di vista dell’industria. Tante le aziende che fino alla fine degli anni Novanta resistevano lungo la via Buonarroti. Ma il rione, come già abbiamo visto in altri, è un susseguirsi di ex: ex Macello, ex casa circondariale, ex imprese che oggi hanno lasciato il posto a qualche store.

Nel cuore di Monza dove e quando: le date delle uscite

© RIPRODUZIONE RISERVATA