Capodanno in musica a Monza, in Brianza e non solo: ecco cosa si può fare
Nicola Piovani

Capodanno in musica a Monza, in Brianza e non solo: ecco cosa si può fare

E allora, che fare all’ultimo dell’anno? Qualche idea per aspettare il 2017 in musica tra Monza e la Brianza, un po’ qui e un po’ là. A prezzi sostenibili oppure gratis.

E allora, che fare all’ultimo dell’anno? Qualche idea per aspettare il 2017 in musica tra Monza e la Brianza, un po’ qui e un po’ là. A prezzi sostenibili oppure gratis.

Si parte da Mezzago, il paese dei labirinti se si contano i sensi unici del paese e il labirinto nel grano creato in estate dall’artista Maria Mesch. Land art ma anche, e soprattutto da queste parti, musica. Al Bloom si sono adeguati e per entrare nel nuovo anno propongono il “Labyrinth Party”. Che ha inizio alle 22 del 31 dicembre con lo spettacolo di magia di Teo il Mago. Al secolo è Matteo Galbusera, che ha lavorato nei più importanti Festival internazionali di artisti di strada e nel Cirque Du soleil e porta in scena “The Loser”. È la storia di un impiegato delle Poste insoddisfatto che pescando ogni domenica riscopre se stesso. Special guest: Maicol Gatto.

La musica inizia alle 23.30 con i Killi Billi (fratelli come i Ramones) “che trasformano i must della musica rock, pop, trash, metal in canzoni esotiche, divertenti e punk pur non suonando punk”, dicono gli organizzatori.

Dopo il brindisi, dalle 0.30 dj set made in Bloom fino all’alba con dj Mate, dj Vesuvio, Aldus Erpico e Steve Manero.

Non mancheranno video mapping, allestimenti a tema, tanti gadget e un foto set per immortalare l’addio al 2016. Ingresso: 12 euro per gli adulti e 6 euro per i bambini fino i 12 anni entro la mezzanotte e mezza. Dieci euro dopo le 0.30. Il Bloom è a Mezzago in via Curiel 39.

Al Tambourine di Seregno l’ultimo dell’anno inizia il 30 dicembre. Il “warm up di capodanno” fa vivere nel cuore della Brianza le colonne sonore storiche della Disney. È la serata “Blue vibe”, a seguire Vdm dj set. Il 31 dicembre è tutto british sound a chilometro zero: i The Demis assicurano di portare sul palco “la storia del rock britannico dalla British Invasion degli anni Sessanta ad oggi. La musica che ha cambiato la musica”. A seguire Dama dj set. Ingresso a sottoscrizione: 10 euro con chupito riservato ai soci Arci. Il Tambourine è in via Carlo Tenca a Seregno.

Monza propone un capodanno da Oscar. Al Teatro Manzoni Nicola Piovani (premiato dall’Academy per le musiche del film “La vita è bella”) accompagna al pianoforte in un viaggio attraverso le sue più famose colonne sonore “tra cinema e teatro e incontri con artisti indimenticabili”. Ovvero Fellini, Monicelli, Benigni, De Andrè per citarne alcuni. “La musica è pericolosa” e Piovani lo racconta con Marina Cesari (sax, clarinetto), Pasquale Filastò (violoncello, chitarra, mandoloncello), Ivan Gambini (batteria, percussioni), Marco Loddo (contrabbasso), Rossano Bandini (tastiere, fisarmonica). Brindisi a fine spettacolo. Ingressi: 28 euro la platea (26 euro ridotto), 25 euro la balconata (23), 15 euro la galleria (13). Info: 039 386500 o info@teatromanzonimonza.it.

Nicola Piovani

Musica in piazza San Paolo alla pista del ghiaccio che resterà aperta fino alla 1. Tra le proposte in città anche il cabaret al Binario 7 con Cinzia Marseglia, Viviana Porro e Nadia Puma (a pagamento, info sul sito ufficiale).

E la festa con dj set al Turné di via Bergamo. Il locale propone una cena a pagamento (da prenotare entro il 30 dicembre, info sulla pagina facebook) e poi apre le porte dopo la mezzanotte per festeggiare “con una bella sorpresa in consolle per tutta notte”.

Capodanno folk a Lissone col concerto in piazza dei Damatrà. Appuntamento alle 23 in piazza Libertà (a Palazzo Terragni in caso di maltempo) per ballare all’insegna della musica tradizionale d’Italia e Francia. Brindisi di mezzanotte con spumante e panettone. L’evento è organizzato con l’associazione Musicamorfosi.

Qualche tempo fa (un po’ di tempo fa) aveva lanciato l’invito a realizzare dei video in cui si vedessero bene le “porte aperte”. Ora il monzese Lorenzo Monguzzi (Zoo, Mercanti di Liquore, collaboratore di Marco Paolini) è pronto a svelare il risultato: “il famigerato video” di “Portavèrta”- brano che dà il nome al lavoro uscito nel 2013 - sarà postato su Facebook alle 17 del 31 gennaio con i contributi arrivati dal suo pubblico. Appuntamento qui: “Aiuterà senza dubbio a far sì che il 2017 sia un anno finalmente libero da guerre e altre stupidaggini in cui spesso incappa l’essere umano”, si augura il cantante.

Lorenzo Monguzzi - Portavèrta


Non solo Vienna e Venezia. C’è anche Cesano Maderno che accoglie il nuovo anno con la quarta edizione del concerto di Capodanno. Alle 17 di domenica 1 gennaio al teatro Excelsior di via San Carlo 20 l’orchestra sinfonica composta da 42 professori e diretta dal maestro Valter Borin propone un programma dedicato in apertura al maestro Ettore Pozzoli, a sessant’anni dalla scomparsa. E poi  famose arie d’opera (dal “Barbiere di Siviglia” e dal “Guglielmo Tell” di Gioacchino Rossini), una  suite di balletti (dallo “Schiaccianoci” di Tchaikovsky) e alcune arie cantate dal soprano Stefanna Kybalova. Immancabile la proposta di  alcuni valzer. Un brindisi concluderà lo spettacolo. Ingresso 15 euro.

Fuori dalla Brianza, ma raggiungibili facilmente, ci sono almeno un paio di concerti in piazza. Eventi che - ovunque - saranno caratterizzati da un rafforzamento delle misure di sicurezza dopo l’attentato ai mercatini di Natale di Berlino.

A Milano confermato il concerto gratuito in piazza del Duomo con la partecipazione quest’anno di Annalisa e Mario Biondi. Lo spettacolo inizia alle 20.30 con il dj set Gino Latino e la conduzione di Gianluca Gazzoli di Radio 2. Poi musica, countdown e auguri fino alle 0.20, orario fissato per la chiusura per permettere a tutti di utilizzare il trasporto pubblico e la metropolitana per il ritorno a casa.

“Capodanno in salotto” invece a Torino con il concerto in piazza San Carlo. Dalle 22 il programma prevede Niagara, Victor Kwality, Mangaboo, Ensi, Samuel accompagnato da una orchestra di 19 elementi, live set dei Planet Funk e, dall’1.30, il Krakatoa dj set. Si tratta di un evento che miscela artisti affermati e nuove leve. Samuel (Samuel Umberto Romano, Subsonica) presenta in anteprima alcuni brani del suo primo album solista (Il codice della Bellezza, in uscita il 24 febbraio e con due singoli già in rotazione) prima di tornare al Festival di Sanremo.Nell’orchestra che lo accompagnerà anche quattro studenti del Conservatorio Giuseppe Verdi.

Samuel - Rabbia


Da segnalare per chi ha voglia di viaggiare un po’. Il radar subsonico 2016-2017 rintraccia il tastierista Boosta in piazza ad Arezzo. In piazza Resistenza a Scandicci ci sono Motta (premio Tenco per la migliore Opera prima con “La fine dei vent’anni”) e Nada (accompagnata dagli A toys orchestra).

Motta - Prima o poi ci passerà

Nel cortile della Pilotta a Parma è atteso Fatboy Slim, Negrita a Pescara, il concerto di Marco Mengoni - con La Pina e Diego di Radio DeeJay - è uno degli appuntamenti di Firenze, J Ax e Fedez sono a Bari. In Sicilia Carmen Consoli gioca in casa a Catania con l’Orchestra popolare della taranta, i Modena City Ramblers sono a Noto con l’ultima data del Punk ’n’ Folk Revue Tour.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare