Lo Zecchino d’Oro ha 60 anni e canta fino a dicembre
“Ninna Nanna di Sua Maestà” verrà cantata da: da sinistra, Maria Guano, 5 anni di Sant’Olcese (Genova), Antonio Cioci, 4 anni di Arnara (Frosinone) e Alessia De Marco, 4 anni di Imola.

Lo Zecchino d’Oro ha 60 anni e canta fino a dicembre

Tra i protagonisti del festival della canzone dei bambini c’è anche una canzone della Brianza lecchese: è quella di Michele Erba. Lo racconta il Cittadino Young.

Chi di voi non conosce lo Zecchino d’Oro?!

È una trasmissione storica della televisione italiana, una sorta di Sanremo per bambini. Lo ha inventato nel 1959 Cino Tortorella (i vostri genitori, nonni e bisnonni lo conosceranno come Mago Zurlì). Le prime due edizioni si svolsero a Milano, mentre dal 1961 lo Zecchino d’Oro è organizzato dai frati dell’Antoniano di Bologna.

Quest’anno, sotto la direzione artistica di Carlo Conti, si festeggerà la sessantesima edizione (nel 1976 ce ne furono due) e se volete ripercorrere la storia di questa trasmissione, attraverso i suoi successi, vi consigliamo “Zecchino d’Oro. Le canzoni più belle” (ed. White Star), un libro da sfogliare, leggere e cantare con il dvd allegato. Per ascoltare le 12 canzoni in gara dovrete aspettare di sintonizzarvi su Rai Uno tutte le domeniche pomeriggio dal 19 novembre al 10 dicembre (più lo speciale serale dell’8 dicembre). Tra i protagonisti dello Zecchino c’è anche una canzone della Brianza lecchese. E’quella di Michele Erba, ingegnere di Oggiono (Lc), che si intitola “Ninna Nanna di Sua Maestà”, e verrà cantata da: Maria Guano, 5 anni di Sant’Olcese (Genova), Alessia De Marco, 4 anni di Imola e Antonio Cioci, 4 anni di Arnara (Frosinone).

A rompere il ghiaccio sarà Maria, la prima a cantare e per questo emozionatissima. «Non ho mai cantato in pubblico, anche se cantare mi piace moltissimo - dice- le mie canzoni preferite sono proprio quelle dello Zecchino, come Kiro e Il Lungo il Corto e il Pacioccone, ma anche la canzone di Frozen All’alba sorgerò».

© RIPRODUZIONE RISERVATA