Avventura e fantasia nel mondo di “Ritorno”
Aaron Becker e un suo disegno, immagini tratte dal suo blog

Avventura e fantasia nel mondo di “Ritorno”

Attraverso una porta rossa disegnata sul muro della sua cameretta, una bambina arriva in un mondo straordinario, Aaron Becker racconta come a Young.

Aaron Becker è un illustratore americano, che ha raggiunto il successo nel mondo grazie a una trilogia di libri per bambini in Italia edita da Feltrinelli, particolare per l’assenza di parole. I tre libri - “Viaggio”, “Scoperta” e “Ritorno” (tutti da 40 pag. e 15 euro) - narrano la storia di una bambina che scappa dalla città grigia in cui vive. Attraverso un disegno apre una porta per un mondo fantastico, pieno di colori sgargianti e immaginazione. Becker ritiene di non dover dare una spiegazione sulla trama, ma preferisce lasciare l’interpretazione al lettore: bisogna solo continuare ad esplorare. Young ha intervistato Becker, raggiungendolo negli States, e alla vigilia della sua presenza al Salone del Libro di Torino (fiera annuale dedicata ai libri per adulti e bambini,ndr), dove racconterà il suo lavoro, in più occasioni e davanti a più gruppi di ascoltatori. L’autore inizia a illustrare per il cinema (ha lavorato a scene di film come “Cars” e “A Christmas Carol”) riesce a vedere il racconto solo attraverso i disegni. Dopo aver abbozzato i primi disegni di “Viaggio”, ha subito capito che non ci sarebbe stato bisogno di parole. Tutto ciò che serve, per poter leggere i libri, è una mente creativa: non ci sono altre istruzioni. Alla domanda: “Aaron, come vorrebbe che si svolgessero i suoi incontri in Italia?”, lo scrittore ha risposto: «Sarà entusiasmante incontrare bambini, insegnanti e genitori e vedere come i miei libri sono percepiti in un altro Paese. Per ora non so come li terrò, ma solamente che gli eventi organizzati sono diversi». (Con la collaborazione di beatrice Cimmino, 16 anni, liceo Zucchi di Monza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA