Un palazzetto dello sport

intitolato al monzese Magni

Un palazzetto dello sport  intitolato al monzese Magni

La cerimonia sabato a Monticello Brianza, in provincia di Lecco. Il leone delle Fiandre, scomparso nell’ottobre del 2012, aveva vinto tre giri d’Italia. E’ stato l’ideatore e il fondatore del museo del ciclismo al Ghisallo

Il palazzetto dello sport di Monticello Brianza, la località in provincia di Lecco dove soggiornava da qualche tempo, sarà intitolato alla memoria di Fiorenzo Magni, il ciclista di Monza noto come il Leone delle fiandre per le sue splendide prestazioni nelle classiche del Nord.

La cerimonia è in programma sabato 7 dicembre a partire dalle 10 in via Diaz: dopo i discorsi delle autorità, ci sarà la scopertura della targa e il taglio del nastro, cui seguirà la benedizione. Fiorenzo Magni,classe 1920, scomparso a Monza il 19 ottobre del 2012, è stato un grande campione di ciclismo, il principale rivale di Fausto Coppi e Gino Bartali,. Professionista dal 1940 al 1956, aveva vinto tre Giri d’Italia e d era stato anche un grande direttore sportivo. A lui si deve, tra le altre cose, l’apertura del Museo del Ghisallo, che risale al 31 maggio 2006 e che aveva voluto proprio per ricordare le imprese di tanti suoi colleghi dei tempi mitici. «Se uno parte rassegnato va poco lontano, questo il principio al quale mi sono sempre assogettato». E quel principio lo aveva portato sulla vetta, sia in bicicletta che nella vita. Ora il comune di Monticello, dove aveva portato nel 2002, l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia ha deciso di celebrarne per sempre la memoria, intitolandogli il palazzetto dello sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA