Tagli agli autobus in Brianza, il Pd lombardo: «La Regione intervenga al più presto»
Autobus sempre più a rischio (Foto by Fabrizio Radaelli)

Tagli agli autobus in Brianza, il Pd lombardo: «La Regione intervenga al più presto»

Mentre corre la clessidra verso il taglio degli autobus a Monza e Brianza, il Pd lombardo torna a fare appello alla Regione: «Intervenga al più presto».

Il Pd lombardo torna a invocare l’impegno del Pirellone contro il rischio di tagli agli autobus brianzoli, dopo la Commissione Infrastrutture in cui si è tenuta l’audizione del presidente dell’Agenzia del trasporto pubblico locale del Bacino Città Metropolitana, Monza e Brianza, Lodi e Pavia: «I problemi esposti in Commissione sono sempre gli stessi – hanno detto i consiglieri regionali del Pd Enrico Brambilla e Laura Barzaghi -. Non ci sono i soldi per onorare i contratti delle agenzie e quindi assicurare l’erogazione del servizio di trasporto pubblico locale. Ciò significa soppressioni e riduzioni di corse tutto a scapito dei passeggeri che rischiano di rimanere a piedi. La Regione intervenga al più presto e non lasci tutto il carico sui singoli enti».

LEGGI il conto alla rovescia

Solo poche settimane fa al Cittadino la Regione, per bocca dell’assessore ai trasporti Sorte, aveva detto che il Pirellone avrebbe sostenuto la battaglia di Monza e Brianza, ma non economicamente.

LEGGI l’intervista a Sorte

«La Provincia di Monza e Brianza di suo può fare affidamento solo su risorse regionali attribuite però con criteri che risalgono al 2000 - aggiungono i regionali del Pd - . Insufficienti per un servizio che deve servire ingenti flussi di carico di passeggeri. I problemi sono ormai condivisi da tutti – concludono -. Ci auguriamo una veloce risoluzione di questa vicenda

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare