Spiraglio sui tagli agli autobus in Brianza: «Risorse aggiuntive dalla Regione»
Striscioni per salvare i bus dai tagli a Nova Milanese (Foto by Giusy Taglia)

Spiraglio sui tagli agli autobus in Brianza: «Risorse aggiuntive dalla Regione»

Regione Lombardia individuerà risorse aggiuntive “per ridurre i disagi causati dal piano di razionalizzazione forzato” delle linee di trasporto pubblico locale. Lo ha assicurato l’assessore regionale Alessandro Sorte giovedì.

Regione Lombardia individuerà risorse aggiuntive “per ridurre i disagi causati dal piano di razionalizzazione forzato” delle linee di trasporto pubblico locale. Lo ha assicurato l’assessore regionale Alessandro Sorte nell’incontro istituzionale di giovedì con i rappresentanti dell’Agenzia del Trasporto pubblico di Milano e Monza: presente al tavolo per la Provincia MB il Presidente Gigi Ponti.
Uno spiraglio per gli utenti che comunque non significa ancora salvezza per il servizio.

“Bene l’impegno ad assicurare risorse aggiuntive per i servizi bus”, ha commentato il presidente della provincia brianzola dopo il vertice.

Le risorse regionali potrebbero essere stanziate con la manovra di assestamento del bilancio, a metà anno.

Intanto l’annunciato taglio delle linee z 225 e z 227, risultato di un programma di tagli imposto da una situazione finanziaria critica, è stato prorogato al 31 marzo. Le linee servono circa 8.500 pendolari collegando la Brianza - i Comuni di Nova Milanese, Muggiò, Lissone, Monza - a Sesto San Giovanni e per salvarle c’è stata una grande mobilitazione sia popolare sia della politica. Il Consiglio Regionale ha approvato due distinti ordini del giorno in questo senso nelle ultime settimane.

Nel frattempo prosegue l’impegno comune nel sollecitare il Governo a coprire i disavanzi dei contratti attualmente in vigore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA